Dipladenia: come e quando potare

Le Dipladenia (o Mandevilla) è una pianta rampicante a crescita rapida.

I suoi fiori a forma di tromba sono lunghi 6-7 centimetri e possono essere rosa, bianchi, gialli o rossi con il centro giallo-arancio.

È una pianta molto elegante, ma poiché cresce molto rapidamente e si arrampica altrettanto facilmente, è meglio tenerla a bada potandola di tanto in tanto.

Però bisogna sapere come e quando potare per evitare di rovinare la pianta, scopriamo insieme come!

Come cresce la Dipladenia

La Dipladenia ha steli flessibili che possono raggiungere anche 5 metri di lunghezza anche se in vaso vengono solitamente coltivate fino a massimo un metro e mezzo.

Le sue foglie hanno una forma ovale con un’estremità appuntita e sono di un verde brillante. Può essere coltivata sia in giardino che in vaso.

Sebbene la dipladenia sia una pianta che ha bisogno di poche cure, bisogna dare alla pianta le condizioni giuste per farla fiorire bene: la posizione corretta, i nutrienti e la potatura.

Tieni presente che avranno bisogno di supporti o tutor per arrampicarsi. Considera che, a meno che non sia esposta a temperature fredde, crescerà vigorosamente.

Perché potare la Dipladenia?

Per quanto sia bello vedere fiori che si arrampicano, se lasci crescere la tua dipladenia senza potarla, potrebbe iniziare a sembrare trascurata e a non fiorire quanto potrebbe.

Per questo ti consiglio di potare le viti almeno una volta all’anno. Potare la Dipladenia è importante per farla crescere meglio, sembra un paradosso ma è proprio così.

Ma quando è il periodo migliore per potare la dipladenia? Sapere quando potare le viti di questa pianta è la chiave per una fioritura vigorosa.

Puoi potarla alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, appena prima che la pianta inizi a produrre una nuova crescita.

In che modo potare la Dipladenia

Le viti di Dipladenia producono rapidamente una nuova crescita, e i fiori estivi sbocciano su questa nuova crescita.

Pertanto, tagliare drasticamente una vite di dipladenia non la danneggerà, purché lo fai prima che produca i suoi nuovi germogli.

Puoi potare i vecchi rami: dovrebbero far crescere nuovi steli forti in primavera. Taglia via gli steli danneggiati o quelli che sembrano malati.

Elimina gli steli troppo lunghi che crescono lontano dalle viti principali, conferendogli un aspetto selvaggio e trasandato.

I rami traggono vantaggio dalla potatura, favorendo così una nuova crescita e dando all’intera pianta un aspetto più denso e compatto.

Potatura Mandevilla durante la crescita

È anche possibile potare una vite di dipladenia durante la stagione di crescita.

Ma considera che non dovresti mai potare i nuovi germogli in modo drastico, poiché ciò ridurrà il numero di fiori.

Puoi, tuttavia, pizzicare le estremità del nuovo germoglio all’inizio della primavera, una volta che ha raggiunto alcuni centimetri di lunghezza.

Questo dovrebbe incoraggiarlo a dividersi in due nuovi germogli, il che renderebbe l’intera pianta più piena e più incline alla fioritura.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.