Come si rinvasa la pianta mangiafumo

Quando le persone chiedono come trapiantare una pianta mangiafumo (Beaucarnea recurvata), il fattore più importante è la dimensione dell’albero.

Se coltivi piccole piante in vaso o le coltivi come piante bonsai, sostituire il vaso non è una procedura complessa.

Tuttavia, le piante mangiafumo coltivate in grandi vasi possono raggiungere un’altezza di 5 metri e una larghezza di 2 e risulta più difficile rinvasare.

Ti mostrerò passo dopo passo come rinvasare la tua pianta mangiafumo.

Scopriamolo insieme!

Quando rinvasare

Ogni pianta ha bisogno di un vaso più grande dopo qualche anno di crescita. Essendo una pianta a crescita lenta, puoi lasciare la pianta mangiafumo per molti anni nello stesso vaso.

Tuttavia quando le radici iniziano a crescere fuori dai fori di drenaggio e quando il terreno inizia a sembrarti vecchio e sempre secco, è ora di rinvasare!

Tira fuori la zolla di terreno della tua pianta per dare un’occhiata alle radici, se sono molto estese e ammassate per la mancanza di spazio, devi rinvasare la tua pianta mangiafumo.

Togli la pianta dal vaso

Quando le piante hanno radici molto cresciute che hanno preso la forma del vaso, dovrai lavorare per allentare un po’ la zolla.

Se il tuo terreno è asciutto, annaffialo perché sarà più facile anche separare le radici senza spezzarle.

Il motivo per cui devi allentare un po’ le radici alla base è che altrimenti, la tua pianta avrà molto più difficoltà ad estenderle nel terreno nel tuo nuovo vaso.

Molte persone hanno il terrore di rompere la zolla. Non devi preoccuparti, inizia afferrando la zolla alla base e aprendo delicatamente le radici alla base.

Successivamente, lavora sui lati della zolla e allenta anche le radici ai lati.

Inevitabilmente spezzerai alcune radici, ma non preoccuparti, la pianta si riprenderà.

Scegli un vaso della dimensione giusta

Per il tuo nuovo vaso, scegline uno di soli 2-3 centimetri di diametro più grande del tuo vecchio vaso.

Non esagerare nel mettere la pianta in un vaso molto più grande di quello precedente.

Il pericolo in questo è che se il tuo vaso è troppo grande, il tuo terreno impiegherà molto più tempo ad asciugarsi e questo può incoraggiare problemi come il marciume radicale.

Usa un terreno drenante

L’ultima parte fondamentale per rinvasare con successo la pianta mangiafumo è assicurarsi di utilizzare una miscela di terreno che sia molto drenante.

Puoi creare da solo la miscela perfetta per la tua pianta: usa del terreno comune e aggiungi della perlite.

In questo modo otterrai una miscela drenante e questo è esattamente ciò che piace a queste piante.

Mescola tutto fino a renderlo omogeneo e sei pronto per rinvasare.

Quando inserisci la pianta e inizi ad aggiungere terra al nuovo vaso, compatta delicatamente il terreno con le mani mentre procedi in modo che non ci siano vuoti d’aria e la tua pianta sia stabile.

Infine, dai una buona annaffiatura alla tua pianta mangiafumo e il gioco è fatto!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.