5 Modi per stimolare la crescita di un nuovo stelo fiorifero sull’Orchidea

Le orchidee phalaenopsis sono un’ottima pianta d’appartamento soprattutto per le sue fioriture.

I fiori sbocciano sulla parte della pianta nota come stelo fiorifero.

Le orchidee di solito fanno crescere i loro nuovi steli fioriferi fino a due volte l’anno. Tuttavia, molte persone buttano via le orchidee una volta che gli steli smettono di crescere.

Ma ci sono alcune cose che puoi fare per stimolare la crescita di nuovi steli fioriferi. Scopriamo insieme come fare!

Fertilizzare mensilmente

Usa un fertilizzante per orchidee circa 1 volta al mese per fertilizzare le orchidee dopo che hanno lasciato cadere gli ultimi fiori.

È importante seguire le istruzioni quando si utilizza il fertilizzante per evitare di danneggiare le piante e assicurarsi che siano nel loro migliore stato di salute.

Inoltre, ricorda di tenere l’orchidea in un luogo che offra luce brillante e indiretta.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Taglia lo stelo sfiorito nel modo corretto

Hai la possibilità di tagliare o lasciare lo stelo fiorifero dell’orchidea sulla pianta per la fioritura successiva, ma devi capire quando devi fare l’una o l’altra cosa.

Se lo stelo sfiorito inizia a seccare completamente puoi tagliarlo fino alla base. Alla fioritura successiva lo stelo ricrescere dalla base delle foglie.

Se invece il tuo vecchio stelo fiorifero si secca solo per metà e l’altra metà resta verde e sano allora taglia solo la parte secca: il prossimo stelo fiorifero partirà dalla metà sana che hai preservato.

Nel secondo caso la pianta sarà già in una condizione di vantaggio poiché lo stelo è già parzialmente sviluppato e fiorirà prima.

Innaffia regolarmente

Avrai anche bisogno di innaffiare le tue orchidee nel modo corretto secondo i bisogni.

Una phalaenopsis di dimensioni standard ha bisogno di annaffiature ogni 10-14 giorni, ma guarda sempre le radici: innaffia solo quando sono grigiastre.

Innaffiare meno le mie orchidee di solito è meglio. Assicurati che il terriccio dell’orchidea sia quasi asciutto prima di annaffiarlo per evitare un’irrigazione eccessiva.

Aspetta che nuove foglie e radici crescano

Dovresti aspettare alcuni mesi dopo aver tagliato lo stelo sfiorito prima che inizi a crescerne uno nuovo.

Durante questa fase di riposo rispetta la crescita di foglie e radici che serviranno comunque a garantire una corretta fioritura.

Una nuova foglia completamente cresciuta e radici sane mostrano che le tue orchidee phalaenopsis hanno tutte le carte in regola per fiorire.

Crea uno sbalzo di temperatura

Le orchidee sono un po’ lente nello sviluppo di nuovi steli fioriferi. Occorrono circa 2 o 3 mesi affinché le orchidee sviluppino nuovi steli fioriferi. Il tasso di sviluppo dipenderà principalmente dalla luce e dalle temperature.

Le orchidee hanno bisogno di basse temperature per sviluppare nuovi steli di fiori ad esempio lo sbalzo termico che si verifica dall’autunno all’inverno.

Potrei anche voler posizionare la pianta vicino a una finestra lontana dal riscaldamento. Avrai maggiori possibilità di produrre nuovi steli di fiori in inverno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.