Stimolare nuovi boccioli sulla Peonia è semplice con questo consiglio

La peonia (Paeonia) è un fiore vecchio stile che è a metà tra un fiore rustico e un fiore dall’eleganza unica.

Molte case e fattorie hanno una fila di peonie lungo il vialetto o davanti alla casa, perché le peonie possono vivere per decenni una volta stabilitesi.

Con grandi fiori che variano di colore dal bianco puro al rosa, al viola intenso, le peonie danno uno spettacolo quando fioriscono in tarda primavera e all’inizio dell’estate.

Ma come si fa ad avere cespugli pienissimi di boccioli e dunque, di fiori? Scopriamolo insieme!

Regole di base per concimare le peonie

Fertilizzare le peonie è un compito facile da fare in primavera. Le piante di peonia richiedono poca manutenzione e non richiedono cure esigenti una volta stabilite.

Tuttavia, a molti giardinieri piace dare loro un po’ di slancio alla fioritura con un fertilizzante ricco di fosforo in primavera.

Alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera, applica uno strato sottile di compost sull’area dell’aiuola (è più semplice da fare prima dell’inizio della crescita primaverile).

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Una volta che gli steli sono alti circa un piede a metà primavera, applica un fertilizzante granulare organico a lenta cessione al terreno attorno agli steli della pianta.

Peonie: una pianta da poche pretese

Le piante di peonia, una volta stabilite, possono prosperare per molti anni senza una singola applicazione di fertilizzante.

Molte piante sane ottengono un nutrimento extra di compost ogni anno o due, tuttavia, molti amano dare nutrienti supplementari.

Le peonie sono quasi ovunque vigorose e sane e sono in grado di mantenere gli angoli del giardino pieni e freschi sei mesi all’anno e di resistere per decenni quando vengono lasciati alle loro abitudini selvagge.

Puoi però anticipare la concimazione data in primavera iniziando con una applicazione di compost alla fine dell’inverno. Elimina tutti i detriti vegetali rimasti dall’aiuola e applica 2 cm di compost fatto in casa sull’intera area come pacciame organico.

Il compost dona alle piante uno sfondo bello e scuro uniforme e darà loro anche una spinta nutritiva quando escono dalla dormienza.

I prodotti fertilizzanti confezionati vengono generalmente applicati più tardi in primavera, quando le peonie hanno sviluppato gli steli e stanno iniziando a mettere foglie e boccioli di fiori.

Opzioni di fertilizzante per la peonia

I seguenti tipi di fertilizzanti sono generalmente adatti per l’uso come fertilizzante delle peonia:

  • Fertilizzante alla rosa
  • Fertilizzante per bulbi
  • Fertilizzante per piante perenni a lento rilascio
  • Fertilizzante che stimola la fioritura
  • Fertilizzante con farina d’ossa

La fertilizzazione delle piante di peonia è molto simile alla concimazione delle rose in primavera.

Un fertilizzante organico per rose di qualità, un fertilizzante per bulbi o un fertilizzante per fiori perenni funzionerà bene per nutrire le piante di peonia. La farina d’ossa generica è anche un classico fertilizzante per la peonia (ed è un ingrediente chiave in molti alimenti di rose e fiori).

Per un fertilizzante a base minerale per la peonia, cerca un prodotto a base di polvere di roccia fosfatica. Per un fertilizzante di peonia a base vegetale, molti compost di funghi faranno il lavoro abbastanza bene.

Verifica che il fertilizzante alla peonia che hai scelto sia organico, a basso contenuto di azoto (N) e ad alto contenuto di fosforo (P).

Quando fertilizzare le piante di peonia

Applica del fertilizzante per peonie in primavera, quando gli steli sono cresciuti fino a raggiungere un’altezza di circa 30 cm. Le foglie inizieranno a dispiegarsi a questo punto. Le notti gelide dovrebbero essere poche e sempre più rare.

Un altro segno rivelatore che è ora di concimare le peonie è che i primi boccioli di fiori hanno iniziato ad apparire.

Questi minuscoli boccioli di fiori iniziano a farsi notare quando gli steli iniziano appena a spuntare. È ora di nutrire le piante di peonia!

Se vuoi dar loro da mangiare due volte all’anno, la seconda fase può avvenire a fine estate/inizio autunno per aiutare le radici a prepararsi per l’inverno.

Come nutrire le piante di peonia

Nutri le piante di peonia con un fertilizzante organico granulare a lenta cessione. La maggior parte di questi fertilizzanti può essere semplicemente distribuita sul terreno attorno alla pianta.

Fai attenzione a posizionare i granuli di fertilizzante sul terreno intorno alla pianta piuttosto che proprio sopra la corona della pianta (dove gli steli escono dal terreno). I nutrienti devono penetrare lentamente nel terreno circostante in modo che la pianta possa sviluppare un sano apparato radicale.

Cospargere il fertilizzante organico in un anello attorno ai gambi di peonia. Cerca di non applicare il fertilizzante direttamente sulla corona della pianta: l’anello di fertilizzante dovrebbe essere almeno a pochi centimetri dal punto in cui gli steli incontrano il terreno.

Puoi lavorare delicatamente il fertilizzante nella parte superiore del terreno con guanti da giardinaggio o un coltivatore portatile. Innaffia l’area del terreno dopo la concimazione per avviare il processo di somministrazione dei nutrienti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.