Ecco la varietà di Filodendro dalle foglie al Neon

Sempre più apprezzato per rendere vivace qualsiasi ambiente, il filodendro lime è l’ideale per chi vuole colori sgargianti e resistenza.

Le sue foglie di un verde brillante, al neon, sono spettacolari ma la sua bellezza non è l’unica caratteristica allettante. È in grado anche di purificare l’aria, rendendo la stanza molto più sana.

Le foglie sono sottili e alla nascita sono di un colore giallo-rosato, ma passano al colore neon una volta mature

Spesso, il filodendro lime è confuso con il pothos neon: anche se appartengono a famiglie diverse condividono non solo il colore delle foglie ma anche le poche pretese.

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere per coltivare il filodendro lime.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Esposizione

Prima di tutto, tieni presente che questa pianta è originaria delle foreste pluviali sudamericane, il che significa che la luce indiretta è l’ideale.

Fai in modo che sia brillante ma mai i raggi cocenti del sole devono colpire direttamente le belle foglie.

La luce diretta intensa, soprattutto per lunghi periodi di tempo, può bruciare le foglie e causare loro danni permanenti.

Umidità

Se la casa è più umida del solito, noterai che le foglie della pianta, e in effetti l’intera pianta, cresceranno molto più grandi. Questo perché il filodendro Lemon lime ama particolarmente l’umidità.

Se la stanza in cui lo hai posizionato è particolarmente secca puoi provare a gestire l’umidità con alcuni trucchi come nebulizzare le foglie o porre il vaso su un sottovaso con ciottoli e acqua.

Scegli le stanze più umide come la cucina o il bagno e tienilo lontano da fonti di calore come termosifoni o stufe che seccano di molto l’aria.

Quando innaffiare

Per quanto riguarda l’irrigazione, il filodendro lime deve ricevere innaffiature abbondanti, ma solo quando almeno i primi 2 cm di terriccio in superficie sono asciutti.

Puoi controllare con le dita prima di innaffiare. Infila il dito nel terreno e controlla.

Innaffia la pianta fino a quando non vedi l’acqua che fuoriesce dai fori di drenaggio del vaso. 

Terriccio

Avrai sicuramente bisogno di un terreno ben drenante che sia morbido e non compatto, umido. I terricci tradizionali o le miscele che contengono torba fanno al caso tuo.

Se il terreno non è abbastanza morbido ma troppo compatto, le radici avranno difficoltà a crescere correttamente.

Dovresti anche evitare i terreni sabbiosi perché anche se drenano molto bene, non saranno abbastanza morbidi da mantenere le radici arieggiate.

Potatura

Ogni volta che vedi foglie danneggiate o scolorite, usando cesoie o forbici ben disinfettate, potale via.

Assicurati di tagliare sopra i nodi fogliari. Questo stimolerà la crescita della pianta in modo che continui a prosperare.

Moltiplicazione

Se vuoi propagare il filodendro lime limone, il periodo migliore è quello vegetativo cioè in primavera o in estate.

È facilissimo da propagare per talea: prendi le forbici affilate e taglia il gambo della pianta di almeno 10 cm; quindi, metti il gambo in acqua o terreno umido.

Se scegli di mettere il gambo in acqua, attendi che le radici inizino a crescere, quindi passalo nel terriccio.

Parassiti e malattie

Gli acari, insieme alla cocciniglia sono quelli più comuni tra i parassiti che si annidano sotto le foglie di questo filodendro.

Puoi sbarazzartene risciacquando la pianta sotto il rubinetto e poi trattandola con alcool per pulire le foglie dissolvendo letteralmente questi parassiti.

Puoi nebulizzare sulla pianta anche l’olio di neem.

Usa questa miscela su di loro una volta alla settimana fino a quando non avrai risolto il problema.

Se le foglie diventano marroni è quasi sempre il risultato di una cattiva irrigazione. La pianta ha bisogno di acqua.

Le foglie gialle indicano che stai innaffiando eccessivamente la tua pianta.

Se ciò accade, lascia asciugare la pianta fino a quando la parte superiore del terreno è secca, controlla l’apparato radicale e ripuliscilo da eventuali radici marce.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.