Gardenia: perché cadono i boccioli?

I fiori di Gardenia sono originari delle regioni tropicali e subtropicali e sono disponibili in una vasta gamma di colori. Tuttavia, sono le gardenie bianche le più popolari.

Sebbene siano belle e profumate, le gardenie possono essere piuttosto impegnative da coltivare.

Hanno bisogno di una coltivazione costante che, se non eseguita correttamente, può causare problemi.

Uno di questi problemi consiste nella caduta dei boccioli prima che questi riescano a fiorire.

Scopriamo insieme perché cadono i boccioli dalla tua gardenia!

Terreno secco e irrigazione irregolare

Le gardenie fioriscono quando il terreno è umido. Quando il loro terreno si asciuga, i loro boccioli tendono a cadere.

Cerca di tenere d’occhio il terreno per assicurarti che sia sempre umido. L’acqua dovrebbe essere distribuita uniformemente.

Il terreno non dovrebbe mai essere troppo bagnato o fradicio.

Usa un terriccio a base di torba e aggiungi alla miscela una manciata di perlite.

Acqua del rubinetto

Se stai usando l’acqua del rubinetto per mantenere umide le tue gardenie, allora è il momento di cambiare.

L’acqua del rubinetto normalmente contiene grandi quantità di minerali, motivo per cui a volte può apparire torbida.

Le gardenie sono sensibili a questi minerali, in particolare al calcare.

Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui i boccioli di gardenia cadono.

Passare all’acqua distillata può aiutare a prevenire la caduta dei boccioli di gardenia. L’acqua distillata migliora la salute delle piante e permette loro di crescere più sane.

Aria secca

Ho detto prima che le gardenie sono originarie dei tropici e delle regioni subtropicali. Tuttavia, potresti essere sorpreso di sapere che non amano l’aria secca.

Cerca di aumentare i livelli di umidità per le tue piante di gardenia, soprattutto in inverno.

Una cosa che puoi fare è usare un sottovaso di ciottoli di argilla espansa sotto il vaso di fiori. Riempi il sottovaso con acqua e metti anche dei sassolini.

La tua pianta di gardenia assorbirà l’umidità di cui ha bisogno quando l’acqua evapora.

Allo stesso tempo, i sassi mantengono il vaso sollevato in modo che le radici non si inzuppino d’acqua.

Se si tratta di una pianta da interno, usa un umidificatore. È un ottimo modo per mantenere la tua pianta di gardenia sana per tutto l’anno.

Inoltre, gli umidificatori fanno bene anche a te e alla tua casa.

Troppa luce solare

Le gardenie possono essere schizzinose quando si tratta di luce. Preferiscono la luce filtrata o indiretta e non stanno bene alla luce solare diretta, specialmente nei climi caldi.

Per evitare che i boccioli appassiscano e cadano, posiziona le gardenie in un luogo ben illuminato ma che non riceva la luce del sole diretto nelle ore più calde.

Se la coltivi come pianta da interno, assicurati di posizionarla vicino a una finestra soleggiata dove possa ricevere 6-8 ore di luce al giorno.

Cambio di posizione

Le gardenie sono super sensibili quando si tratta della loro posizione.

Una volta che iniziano a crescere, non amano essere spostate o disturbate in alcun modo.

Per questo motivo, se hai spostato la gardenia di recente da un luogo ad un altro con diverse caratteristiche, potrebbe aver reagito o facendo ingiallire le foglie o facendo cadere i boccioli.

Prima di posizionare definitamente la tua pianta, osserva attentamente il tuo giardino o la tua casa durante il giorno per trovare il posto perfetto in modo da non doverla più spostare.

Forti sbalzi di temperatura

Poiché si trovano in genere nei climi caldi, le gardenie possono tollerare diversi gradi di temperatura.

Tuttavia, le gardenie, e soprattutto i boccioli che sono molto teneri, sono molto sensibili ai drastici sbalzi di temperatura.

Aggiungi un po’ di pacciame intorno alla pianta per stabilizzarne la temperatura interna.

Questo può renderla meno suscettibile alle variazioni di temperatura.

Mancanza di nutrienti

Se la tua pianta di gardenia è carente di sostanze nutritive, potrebbe iniziare a far cadere i suoi boccioli.

Un ottimo modo per migliorare la salute delle piante è aggiungere fertilizzante una volta al mese. Fallo preferibilmente da marzo a ottobre, che è la loro stagione di crescita.

Evita di concimare le gardenie da novembre a febbraio quando sono per lo più dormienti.

Le gardenie sono piante acidofile che preferiscono dunque il terreno acido.

Un fertilizzante per gardenie dovrebbe essere ad alto contenuto di acidità, ma non preoccuparti, basta scegliere un concime fatto proprio per loro o, in generale, per piante acidofile.

I fertilizzanti che contengono ferro e/o rame possono aumentare la crescita dei fiori.

Possono anche migliorare la salute delle foglie della gardenia.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.