3 Modalità di innaffiatura per un’Orchidea Phalaenopsis perfetta

Esposizione e innaffiatura sono i due fattori essenziali che dovresti considerare per avere un’orchidea Phalaenopsis sana.

Ma, poiché il 90% delle volte l’orchidea muore per via di marciumi legati ad innaffiature scorrette, vuol dire che non è molto chiaro quando e in che modo innaffiare questo tipo di pianta.

Devi sapere che ci sono alcuni metodi che puoi adottare per evitare di sbagliare l’innaffiatura e per avere un’orchidea Phalaenopsis sempre sana.

Scopriamo insieme 3 metodi per innaffiare l’orchidea in modo che sia sempre perfetta!

Riempi d’acqua il coprivaso

Il metodo per immersione è ideale per le orchidee phalaenopsis perché permettono alle radici di assorbire l’acqua necessaria.

Un metodo pratico per evitare di spostare la pianta ogni volta durante l’innaffiatura è quello di sfruttare il coprivaso senza fori come recipiente da riempire d’acqua.

Puoi lasciare anche l’orchidea col vaso di coltivazione al suo interno e inserire semplicemente dell’acqua nello spazio tra vaso trasparente e coprivaso, purché ti ricordi di svuotare sempre il coprivaso, dopo che le radici hanno assorbito l’acqua necessaria.

Innaffia con il getto d’acqua

Puoi scegliere di innaffiare le orchidee phalaenopsis con il getto d’acqua: che si tratti di quello della doccia o del tubo di irrigazione del tuo giardino basterà avere alcune accortezze.

Togli l’orchidea dal coprivaso e dirigi il getto d’acqua (medio-debole, non usare un getto troppo forte) alla corteccia dell’orchidea: innaffia per bene mentre l’acqua in eccesso scorre via dai fori fin quando non vedi che le radici sono tornate verdi.

Se la corteccia non assorbe bene l’acqua, allora l’orchidea ha bisogno di un rinvaso, nel video ti spiego come fare:

Usa una bacinella per l’innaffiatura di gruppo

Un metodo classico per innaffiare le orchidee è quello che prevede l’utilizzo di un recipiente con dell’acqua in cui immergerai i vasi forati delle phalaenopsis.

Questo è un metodo che ti permette di innaffiare anche più orchidee in una sola volta. Scegli un vassoio dai bordi alti che contenga tutte le tue orchidee.

Riempi il contenitore d’acqua (il livello dell’acqua deve arrivare almeno ad 1/4 dell’altezza del vaso) e inserisci tutte le orchidee senza coprivaso. Lasciale in immersione per circa 30 minuti e riposizionale nel loro coprivaso fino alla prossima innaffiatura.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.