Queste 5+1 Piante Grasse possono resistere anche al Freddo gelido dell’Inverno

Quando arriva il freddo non possiamo fare a meno di un piccolo angolo verde sui nostri balconi o nei nostri giardini dormienti.

Per questo motivo possiamo ricorrere ad alcune piante dalla tenacia leggendaria non solo verso le alte temperature ma anche per quelle più rigide, godendo in alcuni casi, addirittura di fioriture coloratissime durante l’inverno.

Ti presento alcune piante grasse che resistono al freddo con poche e semplici richieste di cura.

Echeveria

Uno dei vantaggi più significativi di coltivare piante grasse come l’echeveria riguarda senz’altro la sua resistenza e la facilità con cui si adattano a qualsiasi ambiente, in brevissimo tempo.

echeveria

La loro splendida forma a rosetta, le foglie paffute e la grande varietà di colori conferiscono loro una sorprendente somiglianza con corolle di fiori.

Quando fioriscono in estate, sono sbalorditive indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno il pollice verde.

Si adattano bene ad ambienti luminosi e asciutti, l’importante che non stiano mai con un terriccio costantemente umido.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Cactus di natale

La Schlumbergera, comunemente noto come cactus di natale, ben si presta alle basse temperature e la bellezza dei suoi fiori è uno dei motivi per cui averlo assolutamente.

cactus-natale

Le foglie si riempiono di fioriture audaci, rendendolo uno spettacolo in pieno inverno. Infatti fiorisce proprio durante le feste natalizie.

Alcuni la chiamano anche pianta granchio poiché i gambi segmentati e carnosi della pianta sono foglie appiattite, seghettate su ciascun lato, e si curvano verso il basso e sembrano le zampe di un granchio.

Sedum

Il sedum palmeri viene coltivato in molte zone senza alcuna distinzione rispetto alle temperature.

sedum

È una pianta altamente resistente, che verso le fine dell’inverno o nel primo periodo primaverile offre tanta soddisfazione a chi la coltiva poiché si riempie di fiorellini gialli.

Assicurati solo che il sedum abbia alcune ore di luce diretta al giorno, non molte.

Euphorbia milii

L’Euphorbia milii, comunemente conosciuta come corona di spine per la credenza di alcuni che la corona indossata da Gesù Cristo alla sua crocifissione fosse fatta da steli di questa pianta.

euphorbia-milii

Riesce a stare in ambienti in cui la temperatura va dai 3 ai 25 gradi.

Ha bisogno di molta luce ma sarebbe meglio posizionarla dove può ricevere luce indiretta.

Cereus

Tra le varietà di cactus più adatte e resistenti al freddo, il Cereus riscuote un discreto successo.

Un piccolo trucco con questo genere di piante e con i cactus nello specifico è quello di partire con delle piante giovani cosi che anno dopo anni possano acclimatarsi, abituandosi a certe condizioni climatiche.

Non deve mancare l’utilizzo di un terriccio altamente drenante oltre che necessari rinvasi periodici che permettono di mantenere una condizione di salute ottimale.

Sarà comunque impossibile non notare qualche traccia di bruciatura da collegare al freddo soprattutto nei periodi più freddi dell’anno dove abbonda il gelo nelle ore notturne.

Delosperma Cooperi

Sapevi che il Delosperma Cooperi può sopravvivere addirittura al di sotto dei -20 gradi?

Resiste alla neve, anche se come ogni pianta grassa, soffre quando il terriccio è saturo d’acqua.

Come ogni pianta grassa, il terriccio deve prevedere sicuramente ghiaia e sabbia così che venga evitato il ristagno.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.