Ecco il Sedum Palmeri la pianta grassa che non ha bisogno di cure

Il genere Sedum, famiglia Crassulaceae, comprende 350 specie di piante grasse distribuite in regioni fredde e temperate di quasi tutto il pianeta. Originario del Messico, cresce sulle montagne della Sierra Madre Orientale ad altitudini di 1000 metri sul livello del mare, formando fitti tappeti sui pendii rocciosi.

Sono utilizzati come piante di copertura nelle zone asciutte del giardino, nei giardini rocciosi e nelle fioriere e vasi per patii, terrazze e balconi. Sono ideali per i giardini in riva al mare e per le città perché resistono alla salinità e all’inquinamento atmosferico.

Le sue bellissime fioriture sul finire dell’inverno, e la sua incredibile resistenza la eleggono di certo come pianta adatta anche ai pollici neri, a cui dare il minimo sforzo ma con la massima resa.

Vediamo come avere cura di questa varietà di sedum molto comune.

Caratteristiche

Il sedum palmeri è una pianta grassa di rapida crescita, dalla natura strisciante che va ben oltre i 15 cm di lunghezza. Le foglie verde chiaro sono disposte in una rosetta e sono piatte e carnose.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Esposizione

Il sedum palmeri tollera l’ombra parziale, ma dà il meglio di sé in pieno sole.

La pianta richiede molta luce per sviluppare una forte colorazione delle foglie e si allungherà male in condizioni di scarsa illuminazione. I bassi livelli di luce possono essere compensati con condizioni di terreno asciutto, ma solo per un breve periodo di tempo.

Fioritura

La fioritura del sedum palmeri è prevista in inverno, a partire da gennaio, quando dalla sommità degli steli sembrano allungarsi dei piccoli grappoli che poi si schiudono in bellissimi fiorellini gialli a forma di stella.

Le fioriture sono durature e resistono anche alle temperature più basse. Maggiore sarà la quantità di luce che riceverà il tuo sedum, maggiore sarà la quantità di fiori che produrrà.

Coltivazione e cura

Il sedum palmeri richiede pochissime attenzioni e può essere coltivato sia in vaso sia in aiuole che tenderà a ricoprire formando dei manti sul terriccio. È una pianta dalla crescita rapida e tende ad occupare tutto lo spazio a disposizione.

Terreno

Il sedum palmeri preferisce un terriccio sabbioso o ghiaioso con una capacità drenante molto elevata.

In questo modo, essendo una pianta grassa, eviterai di esporla al marciume radicale a seguito delle innaffiature o di abbondanti piogge.

Quando innaffiare

Trattandosi di una pianta grassa, il sedum non ha bisogno di innaffiature nel periodo invernale, poiché se sposto a pioggia avrà già abbastanza acqua, forse anche troppa.

Durante il periodo estivo è fondamentale controllare prima lo stato del terriccio e innaffiare solo quando è completamente asciutto.

In media potresti basarti su una frequenza di una volta ogni 15 giorni, volendo rispettare un programma di irrigazione fisso.

Concimare

Il sedum palmeri in genere non ha bisogno di fertilizzante.  

Se il terriccio fosse molto povero potresti aggiungervi del compost o del fertilizzante fai da be a base di bucce di banana, ricco di potassio, per incentivare la fioritura.

Potatura

Il sedum palmeri non necessita di una potatura drastica. Puoi semplicemente ripulirlo dalle fioriture secche, o potresti aver bisogno di controllarne la crescita.

In ogni caso non teme potature drastiche ma assicurati di potarlo dopo il periodo di fioritura altrimenti potresti rischiare di potare via i rami destinati alla produzione di fiori.

Moltiplicazione

ll sedum palmeri è molto facile da propagare sia per talea che per divisione.

Per talea

Prendi talee in primavera quando le piante sono nel periodo di crescita attiva, rimuovi le foglie nella metà inferiore. Quindi, pianta l’estremità tagliata nel terreno dove desideri.

Questi steli prolifici spesso producono radici anche se si trovano solo appoggiati, ma piantarli darà loro una migliore possibilità di crescita sana.

Parti da una foglia

Ogni foglia potrebbe potenzialmente diventare una nuova pianta. Scegli foglie sane, rimuovile dalla pianta e lascia che cicatrizzino. Posiziona le foglie su un mix di terreno ben drenante e mantienilo umido.

 Dopo circa 2 o 3 settimane potrebbero cominciare a radicare

Per divisione

Per propagare per divisione, scava delicatamente una pianta matura e separacon cura le radici.

Quindi, è sufficiente ripiantare le sezioni.

Parassiti e malattie

Se troppo irrigata o sovraffollata, la pianta può essere soggetta a infestazione da cocciniglia e lumache.

Come con tutte le piante grasse, l’irrigazione eccessiva, il sovraffollamento e la mancanza di una buona circolazione dell’aria possono portare alla putrefazione delle radici e dello stelo.

Per evitare questi problemi, assicurati di dare alle tue piante molto spazio per crescere e diffondersi.

Come moltiplicare il sedum palmeri?

Prendi talee in primavera quando le piante sono nel periodo di crescita attiva, rimuovi le foglie nella metà inferiore. Quindi, pianta l’estremità tagliata nel terreno dove desideri.
Questi steli prolifici spesso producono radici anche se si trovano solo appoggiati, ma piantarli darà loro una migliore possibilità di crescita sana.

Quando fiorisce il sedum palmeri?

La fioritura del sedum parlemri è prevista in inverno, a partire da gennaio, quando dalla sommità degli steli sembrano allungarsi dei piccoli grappoli che poi si schiudono in bellissimi fiorellini gialli a forma di stella.

Quando innaffiare il sedum palmeri?

Trattandosi di una pianta grassa, il sedum non ha bisogno di innaffiature nel periodo invernale, poiché se sposto a pioggia avrà già abbastanza acqua, forse anche troppa.
Durante il periodo estivo è fondamentale controllare prima lo stato del terriccio e innaffiar solo quando è completamente asciutto.

Il sedum palmeri ha bisogno di potature?

Il sedum palmeri non necessita di una potatura drastica. Puoi semplicemente ripulirlo dalle fioriture secche, o potresti aver bisogno di controllarne la crescita.

Posso coltivare il sedum palmeri in casa?

Il sedum palmeri può essere coltivato in casa assicurandogli un luogo molto luminoso e non troppo freddo.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.