Se il Pothos ha le Foglie Scolorite puoi recuperarlo così!

Guardo il mio pothos e non posso fare a meno di notare che le sue belle foglie sono scolorite.

Veder perdere le foglie di lucentezza e di colore mi dà l’idea che quelle foglie possano essere meno vive e di sicuro c’è qualcosa che non va.

L’aspetto delle foglie è il primo indicatore rispetto alla salute dei nostri pothos e se queste mostrano segni di sofferenza proviamo a capire di cosa hanno bisogno.

Vediamo insieme quali cause possono ridurre la vividezza dei colori del pothos e in che modo correre ai ripari.

Poca luce

Dai al tuo pothos la giusta luce e lui ti ripagherà con delle foglie dai colori brillanti, di un verde intenso, con delle variegature spettacolari.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Il segreto è proprio nella luce, attraverso la quale il pothos può caricarsi di energia, sufficiente a mantenerlo in salute e rigoglioso.

Di certo i pothos hanno capacità di adattamento elevate quando si tratta di luce; questo non vuol dire che se tengo un pothos al buio o in una zona della nostra casa particolarmente ombreggiata o buia possa dare il meglio di sé.

A tal proposito devi sapere che è sempre meglio una zona luminosa, se non vuoi vedere le foglie del tuo pothos perdere di tono e lucentezza.

Allo stesso modo, la luce consente alle varietà di pothos dalle foglie variegate o screziate di mantenere la variegatura.

Troppa acqua

Se le foglie in questione, oltre che cominciare a perdere di tono ed essere sbiadite cominciano anche a perdere di consistenza, probabilmente le innaffiature sono troppo frequenti, il terriccio è zuppo o c’è del marciume radicale in corso.

Il pothos apprezza particolarmente l’umidità, essendo una pianta tropicale ma non un terriccio zuppo.

In questo caso sarebbe bene controllare lo stato del terriccio e l’apparato radicale. Tira fuori dal vaso le radici, scrolla via il terriccio umido e dai un’occhiata alle radici.

Con cesoie ben disinfettate ripulisci l’apparato radicale dalle radici marce, quelle nere e ricoperte da una patina viscida e maleodorante. Lascia asciugare l’apparato radicale almeno per 24 ore e poi rinvasa con terriccio nuovo e ben drenante.

Patina sulle foglie

Una foglia che ha dei toni poco accesi o scoloriti in realtà potrebbe essere solamente sporca.

Potrebbe trattarsi di una patina che ricopre la superficie della foglia che la opacizza dovuta a residui di calcare. Se sei solito nebulizzare la chioma del tuo pothos con uno spruzzino e usi l’acqua del rubinetto, questa è particolarmente calcarea.

Asciugandosi lascia sulle foglie una patina biancastra che non solo opacizza la foglia ma fa in modo di impedire l’assorbimento corretto della luce.

Sarebbe bene che pulissi le foglie restituendo loro lucentezza e toni vividi con un panno bagnato in una miscela di acqua e aceto.

Potrebbe trattarsi di polvere accumulata e magari attaccata alla superficie delle foglie dopo le innaffiature. Sarebbe il caso di fare una bella doccia al tuo pothos e ripulire le belle foglie per permettere loro di respirare al meglio e assorbire la luce necessaria.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.