Come riprodurre le Piante Grasse partendo da una foglia

Le piante grasse sono spesso le nostre preferite per le innumerevoli risorse che presentano in fatto di tenacia e adattabilità ma non dobbiamo mai dimenticare la facilità con la quale è possibile riprodurle.

Puoi riprodurle facilmente partendo dalle piccole foglioline carnose che hanno la capacità di radicare se poggiate su un terriccio umido.

Ma vediamo insieme nel dettaglio in che modo moltiplicare facilmente una pianta grassa partendo dalle foglioline.

Ricava le talee di foglia

La prima cosa a cui prestare attenzione riguarda la scelta delle foglioline da propagare.

Ciascuna fogliolina carnosa va scelta con cura valutando lo stato di salute della pianta madre e quindi delle stesse foglioline prescelte.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In questo modo ti assicuri una buona riuscita del processo di propagazione.

Stacca ogni singola fogliolina in modo netto, senza sfilacciature che possano compromettere la produzione di radici.

Lascia cicatrizzare le foglioline

Metti la foglia in un punto caldo al chiuso per diversi giorni e lascia che si formi un callo sopra l’area tagliata, almeno per una settimana.

Il callo è importante per aiutare la radice fogliare a prevenire la putrefazione, che potrebbe verificarsi se mettiamo a contatto il taglio subito con un terriccio umido.

Prepara la messa a dimora

Procurati un piccolo sottovaso, un piattino o un qualsiasi piccolo contenitore che possa contenere anche solo un paio di centimetri di terriccio.

Questo ti aiuterà a non sbagliare inserendo troppo in profondità la base della fogliolina, ma lasciandola giusto appena a sfioro rispetto alla superficie.

Distribuisci le foglioline sul terriccio

Ciascuna fogliolina, dopo aver formato la parte callosa è pronta per essere poggiata sulla superficie del terriccio umida.

Devi fare in modo che proprio la parte alla base della fogliolina possa stare a contatto con il terriccio.

Ricopri il tutto con un piccolo sacchetto in plastica così che possa restare invariata la temperatura e l’umidità.

Tieni il sottovaso in un luogo caldo e luminoso ma non al sole diretto.

Le radici cominciano a spuntare

Ogni fogliolina potrebbe cominciare a ridursi e rinsecchirsi ma contemporaneamente starà quasi sicuramente producendo piccole radici bianche.

Ci vorranno almeno 2 settimane e tanta pazienza affinché questo semplice ma delicato processo possa accadere.

Continua ad inumidire il terriccio con uno spuzzino, senza renderlo zuppo o potresti far marcire le foglioline.

Dai a ciascuna nuova piantina la propria dimora

Quando le radici sono ben sode, puoi piantarle in un vaso permanente, utilizzando una giusta miscela drenante, adatta per piante grasse.

Ricorda di non innaffiare troppo la nuova piantina e attieniti alle solite cure per le piantine grasse.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.