Se il tuo Syngonium ha macchie sulle foglie ecco cosa stai ignorando

La pianta di Syngonium è una delle piante più conosciute e apprezzate al mondo. È anche molto facile prendersi cura di questa pianta da interno ma talvolta potrebbe presentare dei problemi.

Le foglie della pianta di Syngonium possono diventare marroni e secche a causa di scottature solari e della luce diretta intensa.

Ma ci sono altre cause alla base di questo problema come un ambiente troppo secco, applicazioni eccessive di fertilizzante, un terreno secco troppo a lungo.

Ciò comporta un ingiallimento delle foglie, imbrunimento e avvizzimento.

Vediamo allora insieme i passaggi per prendersi cura e recuperare la tua pianta di syngonium se presenta delle macchie marroni.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Ambiente troppo secco

Il motivo principale per cui le fogliame di una pianta di Singonio ha le punte delle foglie marroni è l’aria troppo secca.

Sposta la pianta in un luogo diverso all’interno, se si trova vicino a caloriferi o getti d’aria calda. È inoltre necessario creare più umidità nebulizzando frequentemente la pianta con acqua.

Nebulizzare ogni 2-3 giorni dovrebbe correggere il problema sul fogliame di recente sviluppo, anche se il fogliame danneggiato non resterà tale. Per motivi estetici e per migliorare l’aspetto generale della pianta, puoi eliminare le foglie compromesse.

Requisiti di luce

Quando si trova all’interno in un’area con luce molto scarsa, la crescita del syngonium è influenzata negativamente.

Le piante hanno la tendenza a diventare disordinate, le foglie perdono il loro colore e diventano più chiare.

Se noti che la tua pianta inizia a sviluppare uno di questi sintomi, spostala in un luogo leggermente più luminoso con luce solare indiretta.

È meglio aumentare gradualmente l’esposizione alla luce della pianta in modo da non bruciare le foglie.

In effetti questo è un altro problema: la luce troppo intensa e diretta del sole potrebbe bruciare le foglie e causare macchie marroni.

Se è questo il tuo caso, sposta la pianta sotto un portico o in una zona più riparata dai raggi diretti, ma altrettanto luminosa.

Hai lasciato seccare troppo il terreno

La pianta di Syngonium ha una moderata tolleranza alla siccità, ma preferisce annaffiature regolari, soprattutto in estate.

Ti perdonerà se per qualche giorno dimentichi di innaffiarlo, ma per una crescita migliore, dovresti mantenere umido il terriccio.

Se lasci seccare il terreno per un periodo troppo lungo le foglie inizieranno a mostrare macchie marroni e si seccheranno completamente.

Durante la primavera e l’estate, mentre la pianta cresce attivamente, innaffia quando i cm superiori del terreno sono asciutti al tatto.

Innaffia sempre fino a quando l’acqua inizia a fuoriuscire dai fori di drenaggio in basso.

Eccesso di fertilizzante

Le piante di Syngonium non necessitano di concime extra, soprattutto se le coltivi in un terreno già ricco di nutrienti e rinvasi regolarmente quando il terreno diventa esausto.

Tuttavia, per una crescita vigorosa potresti applicare del concime ma applicarne troppo significa bruciare le radici e questo problema si manifesta sulle foglie che diventano marroni.

Si consiglia di non fertilizzare in inverno, in questo periodo la pianta entra in una fase di riposo vegetativo, tuttavia, in primavera e in estate puoi concimare 1 volta al mese con un concime liquido diluito per piante d’appartamento.

Il fertilizzante a rilascio lento è l’opzione migliore per questa pianta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.