Nasturzio: come coltivare la pianta dalle mille proprietà

Le piante di nasturzio (Tropaeolum majus) sono amate per i loro colori ricchi e pieni.

Piantati in primavera dopo che è passata la minaccia del gelo, sono veloci e facili da coltivare e anzi rendono meglio con un po’ di abbandono.

Esistono varietà di nasturzio per quasi tutti gli scopi di giardinaggio: piante cespugliose per bordure, piante rampicanti per muri e vasi e rampicanti da far crescere su un supporto.

Inoltre, le foglie e i fiori sono commestibili, con un sapore piccante e anche i baccelli dei semi possono essere usati come sostituti dei capperi.

Le loro foglie sono arrotondate e i fiori hanno una forma a imbuto con un piccolo artiglio sul lato inferiore.

Questi fiori possono variare di tonalità, ma le versioni più popolari sono giallo e arancione.

Scopriamo insieme come coltivare il nasturzio dalle mille proprietà!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche del nasturzio, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Puoi scegliere la varietà di Nasturzio non solo in base ai colori dei fiori, ma anche in base a come vuoi che cresca: a cespuglio, rampicante, in vaso e così via.

Tra le varietà più comuni troviamo:

  • Tropaeolum majus: è la specie più diffusa. Sono piante rampicanti o striscianti, hanno fusti sottili dove nascono foglie tondeggianti. I suoi fiori vanno dal giallo al rosso e crescono tutta l’estate.
  • Tropaeolum peregrinum: è una varietà rampicante annuale a portamento eretto. Ha fiori gialli con petali sfrangiati.
  • Tropaeolum polyphyllum: è una varietà perenne con portamento strisciante. La fioritura avviene ad inizio estate con fiori di colore giallo, piccoli rispetto ai fiori delle altre varietà. Non è adatta ad essere coltivata in vaso poiché ha bisogno di più spazio.
  • Tropaeolum speciosum: è una pianta perenne che fiorisce in estate con fiori rosso brillante. Non è adatta ad essere coltivata in vaso poiché le radici crescono molto in profondità.
  • Tropaeolum azureum: questa varietà ha un portamento rampicante e fiorisce in tarda primavera con graziosi fiori di colore azzurro-violetto.

Esposizione

Per quanto riguarda l’esposizione, le piante di nasturzio cresceranno e fioriranno meglio in pieno sole.

Tuttavia, devi sapere che possono tollerare un po’ di ombra. Nei climi in cui l’estate è molto calda preferiscono una posizione riparata dai raggi solari diretti troppo forti.

Fioritura

In genere i nasturzi fioriscono da maggio a settembre, con qualche eccezione in base alle diverse specie.

Hanno fioriture di colore rosso, arancio, rosa, giallo, crema, ma alcune varietà hanno anche fiori azzurro-violetto.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno il nasturzio per crescere sano e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Le piante fiorite di nasturzio crescono bene in un terreno medio (ovvero né troppo compatto né troppo poroso) che abbia un buon drenaggio.

Possono tollerare in qualche modo il terreno asciutto, anche se apprezzano una moderata quantità di umidità.

Quando innaffiare

I nasturzi in genere preferiscono annaffiature settimanali.

Sopravviveranno ad alcune condizioni di siccità, ma la fioritura probabilmente diminuirà e il fogliame può iniziare a sembrare irregolare.

Inoltre, queste piante generalmente preferiscono livelli medi di umidità, sebbene non siano eccessivamente esigenti.

Tuttavia potrebbero soffrire in condizioni molto secche o eccessivamente umide.

Concime

Probabilmente non dovrai concimare le piante di nasturzio durante la stagione di crescita a meno che tu non abbia un terreno molto povero.

Le piante di nasturzio in genere crescono in un terreno da magro a mediamente ricco e il concime può far sì che producano più foglie e meno fiori.

Potatura

Non c’è davvero bisogno di potare il nasturzio, ma ci sono casi in cui tagliare la pianta può servire.

Potresti volerlo tagliare se stai coltivando la pianta in un vaso e gli steli iniziano a diventare un po’ lunghi e ingombranti oppure se lo stai coltivando in giardino e inizia ad invadere lo spazio di altre piante.

È una buona idea potare i nasturzi in estate se vivi in una zona calda, poiché la pianta non cresce molto bene quando le temperature sono molto alte.

Taglia le foglie e gli steli stressati o secchi e attendi che la pianta ricresca una volta che il caldo torrido è passato.

Moltiplicazione

I nasturzi vengono solitamente moltiplicati per seme. I semi germinano rapidamente e le piante cresceranno e fioriranno in pochissimo tempo.

I semi possono essere piantati direttamente in giardino quando il terreno si è riscaldato oppure puoi seminare in casa circa due o quattro settimane prima di quanto faresti con i semi in terreno.

I nasturzi non amano essere trapiantati, quindi iniziare le piantine in casa in vasi biodegradabili (come quelli in cartone) può aiutare a ridurre lo shock da trapianto poiché li sposterai in giardino direttamente con il vaso.

E una volta piantati, si prendono cura di se stessi, ricompensandoti con i loro bellissimi fiori e foglie.

Malattie e parassiti

I nasturzi sono inclini agli afidi e di conseguenza sono anche usati come coltura da trappola negli orti.

Se il fogliame di una pianta sembra increspato o comunque malsano, gli afidi potrebbero essere il problema.

Inoltre, anche molte formiche sulla pianta possono essere un segno di afidi, poiché le formiche si nutrono della melata appiccicosa che producono i parassiti.

Un forte getto d’acqua di solito è sufficiente per sbarazzarsi degli afidi prima di passare agli insetticidi.

Significato

Chiedi a più di persone cosa simboleggia il fiore di nasturzio e probabilmente otterrai una risposta diversa da ciascuna.

Il fiore è spesso visto come simbolo di ottimismo, umorismo e socialità, mentre può anche essere usato per simboleggiare il patriottismo e la vittoria.

I vari colori della pianta possono avere significati diversi.

Mentre un nasturzio rosso simboleggia generalmente passione, coraggio e forza, un nasturzio giallo è solitamente visto come una rappresentazione di felicità, gioia ed euforia.

Un nasturzio arancione rappresenta invece energia e creatività.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.