Viburno: come coltivare l’arbusto dai fiori simili a palle di neve

I viburni sono stati a lungo uno degli arbusti da giardino in fiore più popolari, con centinaia di specie disponibili.

Con un numero quasi infinito di cultivar disponibili, puoi trovarne una adatta a qualsiasi giardino: umido o secco, sole o ombra, naturale o formale, arbusto o albero, autoctono o esotico.

I viburni a crescita rapida sono membri della famiglia delle Caprifoliaceae.

Non esiste un unico tipo di fogliame di viburno: può essere arrotondato, a forma di lancia o dentato, liscio, vellutato o ruvido.

La maggior parte dei viburni ha fiori bianchi o rosati che a volte sono profumati. Le varietà profumate sono originarie dell’Asia.

Scopriamo insieme come coltivare al meglio il viburno dai fiori simili a palle di neve!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche del viburno, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Tra le varietà più conosciute abbiamo:

  • Viburnum lentago: questa specie cresce fino a un’altezza matura di circa 3 metri. Preferisce l’ombra ma resisterà al sole e al terreno asciutto. I fiori bianco crema compaiono tra la metà e la fine di maggio.
  • Viburnum nudum: questa pianta raggiunge un’altezza matura di circa 3 metri e preferisce una posizione con pieno sole e mezz’ombra. Questa varietà produce fiori bianchi a fine giugno.
  • Viburnum lantanoides: precedentemente noto come Viburnum alnifolium. Raggiunge un’altezza massima di circa 2 metri. A maggio compaiono ombrelli piatti di fiori bianchi, seguiti da grappoli di frutti rossi che invecchiano fino al tipico blu-nero. Le foglie sono grandi e questo è uno dei primi viburni a sviluppare colori autunnali di oro rossastro.

Esposizione

Le piante di Viburno preferiscono il pieno sole ma possono tollerare anche l’ombra parziale.

Pianta il viburno in una zona del giardino che riceva luce diretta del sole ma non nelle ore più calde della giornata.

Fioritura

Per la maggior parte degli arbusti di viburno, i tempi di fioritura vanno dall’inizio della primavera fino a giugno.

I fiori sono seguiti da frutti e fogliame autunnale di un colore eccezionale.

I fiori stessi sono disponibili in tre tipi principali: grappoli piatti di fiori, ombrelli piatti con fiori più grandi che ricordano ortensie e grappoli a forma di palla di neve a forma di cupola.

In particolare, il viburno viene soprannominato palla di neve poiché i suoi fiori bianchi somigliano a grosse palle di neve, appunto.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno il viburno per crescere sano e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Questi arbusti preferiscono un terreno abbastanza umido e drenante, ma non amano che le loro radici siano immerse nell’acqua.

I viburni amano un terreno leggermente acido, ma molti tipi tollerano anche il terreno alcalino.

Quando innaffiare

Di solito è sufficiente un’annaffiatura profonda ogni settimana.

Se ti trovi in un periodo molto caldo senza piogge, dai tu dell’acqua in modo che il terreno resti leggermente umido e non si secchi troppo.

Ma non preoccuparti, le varietà ben consolidate hanno una tolleranza moderatamente buona alla siccità.

Concime

La maggior parte dei viburni ha bisogno di poco più di un’applicazione all’anno di un concime bilanciato (sull’etichetta troverai una serie di 3 numeri uguali, ad es. 10-10-10) a lento rilascio miscelato nel terreno in primavera.

Una volta ben consolidati, la maggior parte degli arbusti di viburno cresce bene anche senza concime.

Potatura

I germogli di viburno con steli molto lunghi possono essere potati all’inizio dell’estate per mantenere la forma dell’arbusto.

I rami spezzati, morti o malati dovrebbero essere rimossi non appena vengono notati.

Moltiplicazione

Puoi moltiplicare il viburno da talee durante l’estate o semplicemente moltiplicare per propaggine (interrare un ramo senza rimuoverlo dalla pianta madre) in autunno.

Entro la primavera dovrebbe crescere una nuova pianta che potrai poi tagliare e spostare.

La moltiplicazione del viburno dal seme può essere eseguita, ma è un processo laborioso. La maggior parte degli esperti suggerisce invece di moltiplicare da talee.

Malattie e parassiti

Il fatto che pochi parassiti infastidiscano i viburni è uno dei motivi per cui sono diventati così popolari nei giardini.

Rari sono gli attacchi del ragnetto rosso o di tisanotteri, afidi, cocciniglie.

Ma c’è un particolare tipo di parassita che è tipico del viburno: il crisomelide Pyrrhalta viburni che è capace di gravi danni.

Il modo migliore per combatterli è rimuovere le foglie infestate da uova e incoraggiare gli insetti predatori.

Alcuni pesticidi organici sono anche efficaci, ma evita i pesticidi sintetici, che uccidono anche gli insetti utili.

Significato

I fiori di viburno simboleggiano spesso una tenera attenzione rivolta a qualcuno.

Il tipo di attenzione che simboleggia, può anche indicare lealtà o devozione a qualcuno.

I fiori rosa possono anche indicare una crescente passione delicata per qualcuno.

Questa sensazione può essere innocente o una passione condivisa tra una coppia.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.