Come non far seccare il rosmarino nei mesi invernali

Se hai del rosmarino che cresce nel tuo giardino, potresti chiederti se può sopravvivere all’inverno all’aperto.

Fortunatamente, ci sono misure che puoi adottare per proteggere le tue piante dal freddo e farle tornare sane e vigorose in primavera.

Un fattore importante nel determinare se il tuo rosmarino sopravviverà all’inverno all’aperto è il clima della tua zona.

Questa erba di solito va bene in giardino durante il clima più fresco nelle zone miti del sud, se vivi dove l’inverno porta neve e gelo è abbastanza probabile che le tue piante soffrano se le lasci fuori durante la stagione fredda.

Ma ci sono comunque alcuni modi per non farlo seccare durante l’inverno. Scopriamoli insieme!

Come proteggere il Rosmarino

Se vivi in una zona dove l’inverno è davvero gelido, dovrai fornire una protezione in più per le tue piante di rosmarino se vuoi che svernino all’aperto.

Un’opzione è coprirlo con un telo di tessuto non tessuto per mantenere la temperatura intorno alle piante un po’ più alta.

Assicurati che non ci siano spazi o spifferi alla base tra il terreno e il telo. Fissa la copertura ai lati con mattoni o altri pesi.

Pota e metti del pacciame

Un’altra opzione è potare il rosmarino e pacciamare le piante appena prima che le temperature scendano sotto lo zero.

Usando le cesoie da potatura pulite e disinfettate, taglia gli steli a circa 15 cm di altezza.

Quindi copri il terreno della pianta con un materiale di pacciamatura come paglia, corteccia o trucioli di legno. Ciò fornirà protezione dal vento secco e dall’aria fredda.

Il pacciame protegge inoltre il terreno dai cicli di congelamento e scongelamento, contribuendo a mantenere stabili le temperature del suolo.

Ciò consente alle piante di rimanere dormienti durante i mesi invernali senza subire danni alle loro radici.

Porta le piante in vaso in casa

Se vivi in una zona molto fredda e le tue piante di rosmarino sono giovani e tenere potrai mettere le piante di rosmarino in vaso e portarle al chiuso, lontano dal freddo.

Non c’è problema invece per le piante di rosmarino piantate in giardino ormai da anni, in questo caso la pianta è ormai matura e tollererà meglio le temperature rigide.

Ancora più semplice se il rosmarino è già piantato in vaso allora dovrai solo spostare la pianta all’interno.

È meglio tenere il rosmarino in un luogo in cui la temperatura è sopra lo zero, ma non troppo calda.

Un garage o una veranda sono una buona opzione purché arrivi un po’ di luce, poiché l’aria calda di casa può far seccare la pianta.

Mantieni l’umidità

Al rosmarino piace un po’ di umidità, quindi cercare di vaporizzare spesso le foglie può aiutare a mantenere umida l’aria circostante.

Innaffia leggermente circa una volta alla settimana ma questa non è una regola fissa, assicurati di non esagerare con l’acqua, poiché il rosmarino odia stare nel terreno umido: tasta il terreno con il dito prima di dare altra acqua.

La crescita rallenterà durante l’inverno, ma c’è la possibilità che tu possa ancora raccogliere alcune foglie.

Una volta che le temperature iniziano a risalire, puoi spostare il vaso all’esterno durante il giorno per acclimatare gradualmente la pianta all’aria aperta.

Quando tutto il rischio di gelo è passato, puoi scegliere di ripiantarlo in giardino o farlo crescere nel vaso.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.