Come coltivare il Basilico Limone?

Il basilico ha sempre un’attrattiva particolare per chi intende coltivare qualche aromatica sul balcone.

Oltre alla classica varietà che siamo soliti avere sul nostro balcone da utilizzare in cucina, alcune sono molto interessanti, dal profumo nuovo e fresco.

È il caso della varietà ocinum basilicum citrodorum , anche conosciuta come basilico limone per il suo sapore che ricorda quello del limone.

Vediamo insieme come coltivare questa particolare varietà.

Esposizione

A partire dai mesi primaverili il basilico limone apprezza particolarmente la luce diretta del sole. Il periodo primaverile è ancora sicuro per le foglie che non bruciano vista il calore del sole non ancora pronunciato.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

È durante i mesi estivi che dovrai prestare attenzione alla salute delle foglie ed esporre il basilico in un luogo luminoso ma non al sole diretto nelle ore centrali della giornata o potresti bruciare le preziose e saporite foglioline.

In questo periodo così caldo scegli un luogo che sia esposto ad est, che consenta al tuo basilico di godere della luce delle prime ore del giorno, brillante e non eccessivamente calda.

Anche se è tra le varietà che tollera di più il freddo, dovresti tenere la piantina al riparo in pieno inverno, soprattutto quando le temperature scendono sotto i 10 gradi.

Innaffiature

Anche questa varietà predilige un terriccio che sia sempre umido, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo.

Controlla sempre il terriccio per le innaffiature e fai in modo di non farlo asciugare mai completamente, controllando il grado di umidità con le dita.

Terriccio

Vista la sua necessità di un terriccio umido, garantisci al tuo basilico una miscela porosa e drenante, che possa trattenere la giusta umidità senza lasciare ristagni che possano indurre l’apparato radicale al marciume.

Componi una miscela che sia leggera, soffice, che non sia compatta sulle radici o potrebbe compromettere la salute del tuo basilico limone.

Potatura

La potatura è un processo essenziale per la crescita del tuo basilico limone. Dovrai effettuare la cimatura in estate, per evitare che produca i fiori.

La produzione del fiore fa in modo che la piantina investa tutte le sue energie esclusivamente nella fioritura, a discapito della produzione di nuove foglie.

Anche quando prelevi foglie utili per la cucina, scegli sempre le foglie apicali, non quelle basali, così da incentivare il tuo basilico ad infoltire la chioma producendo più getti laterali.

Quando posso prelevare le foglioline?

A partire dal mese di maggio e per tutta l’estate potrai prelevare le foglioline che ti occorrono partendo sempre dalla cima.

Le foglie della cima sono quelle maggiormente aromatiche e assicurati di conservarle prima che secchino, se non le utilizzi al momento.

Parassiti e malattie

Potresti notare piccoli puntini rossastri o gialli sulle foglie che cominceranno ad assumere una colorazione diversa: si tratta di acari.

Potresti imbatterti in afidi, parassiti dal verde brillante, senza ali ma particolarmente saltellanti.

La cocciniglia punge la parte tenera delle foglie e succhia la linfa vitale, provocando macchie alle foglie che tendono a perdere di vigore e di consistenza fino a seccare e cadere.

In tal caso puoi utilizzare L’olio di neem, che  ha proprietà antiparassitarie, antisettiche e antifungine che lo rendono un valido alleato per proteggere le piante dagli attacchi dei parassiti.

Puoi realizzare altri rimedi fai da te che non ti precludano la possibilità di utilizzare le foglie di basilico in cucina, a differenza dei prodotti chimici da banco.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.