Cosa fare se i boccioli dell’Azalea si seccano prima di schiudersi?

È il momento in cui le nostre belle azalee cominciano a metter su dei boccioli pronti ad esplodere in fioriture lussureggianti e profumate.

In ogni tono di colore l’azalea si prepara a questo momento per tutto l’anno e può darci grandi soddisfazioni se ne abbiamo cura nel modo giusto.

È proprio dalla nostra cura che dipende la resistenza dei boccioli e dei fiori che potrebbero mostrare dei segni di secchezza precoce oppure dei fiori che sbocciano già con bordi secchi o macchiati di marrone.

Potrebbe trattarsi di qualcosa di serio ed è meglio conoscere le cause così da intervenire in modo tempestivo e proteggere la fioritura della nostra azalea.

Vediamo insieme le possibili cause per un azalee dai boccioli secchi o dai fiori con bordi macchiati già alla nascita.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Sintomi da stress

L’azalea nella fase di fioritura concentra tutte le sue energie e i nutrienti che assorbe dal terriccio per poter produrre nuovi germogli e fiori.

È nella sua massima espressione di bellezza e di consumo di energie ed è per questo che ogni minima causa di stress potrebbe danneggiarla poiché è in un momento particolarmente suscettibile.

Rinvaso tardivo

Generalmente il rinvaso dell’azalea viene eseguito a ridosso del suo risveglio vegetativo, quindi all’inizio della primavera, quando comincia a metter su i nuovi germogli.

Potresti aver eseguito il rinvaso un po’ più tardi del periodo adatto oppure averla rinvasata non appena acquistata ma già pronta per produrre fiori.

In questo caso potresti, non volendo, aver sottoposto la pianta ad una condizione di stress: anche se il rinvaso viene fatto per il suo bene, durante l’operazione potresti aver maneggiato le radici ed aver causato involontariamente qualche danno.

Il cambio di terriccio con un apporto diverso di nutrienti richiede anche un adattamento da parte dell’apparato radicale.

La prossima stagione rinvasa dopo il periodo di fioritura così non comprometterai la bellezza dei fiori.

Terriccio secco

L’azalea richiede un terriccio umido e potresti aver involontariamente causato dello stress alla pianta se hai aspettato troppo tempo ad innaffiare nuovamente, riducendo il terriccio in uno stato di secchezza.

È importante che innaffi costantemente ed in modo regolare durante il periodo di fioritura o la pianta per sopravvivere alla condizione di stress comincia a lasciar seccare i boccioli.

Aiutati con le dita e non appena i primi centimetri di terriccio in superficie sono secchi innaffia nuovamente la tua pianta.

Assicurati che il terriccio sia ben drenante o non avrai un ambiente umido ma lo renderai zuppo e fradicio e questo potrebbe danneggiare l’apparato radicale.

Attenzione al fertilizzante

Se stai concimando la tua azalea contemporaneamente alla fioritura va anche bene, ma se utilizzi dei fertilizzanti liquidi potresti aver non diluito abbastanza in acqua il fertilizzante che hai acquistato.

Anche se hai seguito le dosi indicate è sempre bene diluire ulteriormente con un maggiore quantità di acqua.

In questo modo i nutrienti giungeranno lo stesso alle radici ma non in concentrazioni troppo alte da bruciare le radici e causare l’effetto contrario.

Assicurati inoltre di utilizzare questa miscela sempre quando il terriccio è già umido e mai su un terriccio secco.

Hai cambiato ambiente

Quando portiamo a casa la nostra azalea non sappiamo di indurre la pianta in una condizione di stress semplicemente perché cambia ambiente e temperatura.

La portiamo da un ambiente ideale come quello di un vivaio in un ambiente con caratteristiche completamente diverse, come ad esempio quello domestico.

La pianta ha semplicemente bisogno di un periodo di adattamento, quindi niente paura: fiorirà con qualche fiore un po’ macchiato, ma i prossimi fiori saranno perfetti.

Infezione fungina

Esiste un fungo che prende il nome di ovulinia che attacca solo i fiori.

I sintomi tipici riguardano piccole macchie pallide su petali colorati e macchie marroni su petali bianchi. Le macchie spesso si espandono rapidamente di dimensioni facendo sì che i fiori interi diventino secchi e cadano facilmente.

Rimuovi i fiori malati e ripulisci la superficie del terriccio dai fiori secchi e caduti.

Riduci l’umidità sulla chioma e attenzione a non bagnare i fiori durante le irrigazioni.

Applica fungicidi sui boccioli dei fiori e direttamente sul terriccio intorno alla pianta prima che cominci la fioritura dell’anno successivo.

Continua col prodotto fungicida anche durante la fioritura, solo sui fiori. Durante il trattamento assicurati di non esporre la pianta ai raggi diretti del sole.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.