Se vuoi che la tua Bocca di Leone abbia una Fioritura esplosiva ecco cosa devi fare

Tra le piante che hanno le fioriture più esplosive c’è di sicuro la bocca di leone. Le sue fioriture colorate sono tra le più appariscenti ed è un piacere vedere balconi così colorati grazie a questa pianta.

È ideale per chi non ha il pollice verde poiché resiste a tutto, ad un vaso piccolo, alla siccità, a temperature drastiche e altro ancora.

Tuttavia, per vederla piena di fiori è bene garantirle alcune condizioni essenziali, semplici da attuare. Vediamo insieme quali sono per vedere la nostra Bocca di Leone piena di fiori colorati.

Tanta luce

La prima e fondamentale condizione per veder prosperare la nostra Bocca di Leone riguarda l’esposizione.

Questa pianta necessita di tanta luce, nello specifico di luce diretta che possa farla crescere abbondante e piena d fiori.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Per avere una buona alternanza tra illuminazione abbondante ma che non sia perennemente diretta, soprattutto in estate, puoi posizionarla esponendola a ovest, così che possa godere di tante ore di luce diretta ma non nelle ore più calde, cosa che invece accadrebbe se fosse esposta a sud.

Tienila pulita

Durante la fase vegetativa, quindi all’arrivo della primavera, devi fare in modo di spuntare tutte le foglie secche o i rami secchi così da tenerla sempre pulita. Lo stesso vale anche durante il pieno della fioritura, poiché in questo modo stimolerai la produzione di nuovi fiori, prolungando lo spettacolo.

È essenziale liberarla sempre dalle parti secche poiché questo impedisce anche a parassiti di rintanarsi e danneggiare la tua Bocca di Leone. Di certo, la fioritura ha bisogno che la pianta sia sana.

Attenzione al pH

La Bocca di Leone non tollera i terricci con un pH acido. Questa esigenza va necessariamente soddisfatta per vederla piena di fiori ed è senz’altro semplice da attuare.

Durante il periodo invernale, così da dare al terriccio il tempo di cambiare, potresti aggiungere alla miscela della cenere di legna, quella del camino, per fare in modo di innalzare il pH e rendere il terriccio meno acido.

Se utilizzi la cenere del tuo caminetto, assicurati di aver bruciato della legna pura, senza collanti o vernici o altre sostanze che potrebbero alterare la cenere e danneggiare la pianta con contenuti tossici.

Puoi innaffiare la tua bocca di leone con acqua molto calcarea e in questo modo innalzare il pH del terriccio. Puoi utilizzare la semplice acqua di rubinetto che è molto dura e potrebbe fare il caso tuo.

Dalle una potata

Per una crescita rigogliosa e per avere la tua Bocca di Leone piena di fiori a primavera inoltrata devi effettuare una potatura nel modo giusto, ma soprattutto nel periodo giusto.

Pota tutti gli steli a 10 cm dalla base, se vuoi favorire la fioritura. Non temere potature così drastiche poiché è quello di cui la pianta ha bisogno.

Il periodo ideale è quello invernale, da dicembre a febbraio, non più tardi o rischi di recidere rami che hanno su già nuovi germogli e potresti limitarne l’abbondanza.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.