Gelsomino: come avere una siepe sempre fiorita

Quando si parla di siepe si pensa subito al gelsomino (Jasminum) e al profumo dei suoi fiori.

Poche piante possono eguagliare i gelsomini: quando i loro fiori delicati e intensamente profumati arrivano in primavera è sempre una gioia.

Proprio per questo può essere abbastanza deludente quando le fioriture non sono ricche come vorremmo.

Esistono diversi motivi per cui un gelsomino non fiorisce e diversi modi semplici per risolvere il problema.

Scopriamo insieme come avere una siepe sempre fiorita di gelsomino!

Temperatura giusta

La prima cosa di cui devi assicurarti per avere una siepe sempre fiorita è di avere il gelsomino in un ambiente con temperature giuste per la crescita dei fiori.

La maggior parte dei tipi di gelsomino ha bisogno di calore, ovvero temperature superiori 18 gradi centigradi per crescere e fiorire, anche se alcune varietà di gelsomino tollerano il freddo.

La temperatura è strettamente legata alla fioritura del gelsomino.

Il gelsomino rosa (Jasminum polyanthum), il gelsomino comune (Jasminum officinale) e il gelsomino invernale (Jasminum nudiflorum) hanno invece bisogno di temperature invernali fresche per indurre la fioritura.

Se hai un gelsomino da interno, spostalo in una stanza luminosa e non riscaldata o in un garage: queste condizioni daranno inizio alla fioritura.

Potatura

La potatura del gelsomino nel momento sbagliato può influire in modo negativo sulla fioritura della pianta perché il gelsomino produce fiori sulle nuove crescite.

Se poti nel periodo di tempo che va dall’autunno fino all’inizio della primavera, in questo modo distruggerai i nuovi rametti su cui dovrebbero crescere i fiori e così non avrai fiori in primavera.

Per ottenere una buona fioritura del gelsomino ti consiglio di:

  • Potare in tarda primavera dopo la fioritura per incoraggiare una crescita rigogliosa e preparare la vite per la fioritura dell’anno successivo
  • Potare di nuovo a fine estate per dare una forma armoniosa alla pianta, se lo desideri
  • Non potare di nuovo dopo la potatura di fine estate

Disinfetta sempre le forbici da potatura con un disinfettante domestico prima di usarle.

Immergi le lame nel disinfettante (puoi usare la candeggina) per cinque minuti, sciacquale con acqua calda e lasciale asciugare all’aria.

Ripeti la procedura al termine della potatura.

Concime

Per avere un gelsomino sempre fiorito devi fare attenzione anche al concime. Una cattiva alimentazione distrugge i fiori di gelsomino.

Sia troppo concime che non abbastanza nutrienti hanno un effetto negativo sulla pianta, ma i loro segni sono leggermente diversi.

Troppo concime incoraggia la produzione di foglie invece che di fiori e radici, mentre un gelsomino a cui hai dato poco concime cresce lentamente e sviluppa foglie gialle.

Se hai concimato troppo, non fertilizzare il gelsomino per un mese. Passato questo tempo, usa un fertilizzante idrosolubile (ovvero che si scioglie in acqua), che aumenterà la fioritura.

Sciogli 1/4 di cucchiaino di fertilizzante in 1 litro d’acqua e applica la soluzione una volta a settimana durante i mesi estivi.

La crescita lenta e le foglie gialle possono significare che la pianta ha bisogno di nutrienti.

Nutri il gelsomino con 1/4 di cucchiaino di un concime idrosolubile bilanciato diluito in 1 litro d’acqua.

Applica la soluzione una volta a settimana dalla primavera alla fine dell’estate al posto di un’annaffiatura regolare.

Interrompi l’alimentazione in inverno.

Esposizione alla luce

L’esposizione in condizioni di scarsa luce del sole influisce sulla fioritura di un gelsomino, sia che venga coltivato all’interno che all’esterno.

Un gelsomino coltivato in giardino ha bisogno di un’esposizione completa al sole con una leggera ombra di mezzogiorno per crescere bene.

Un gelsomino da interno dovrebbe essere posizionato vicino a una finestra che riceve una luce intensa.

Se la fioritura del gelsomino è comunque deludente, prova a seguire questi consigli:

  • Pota i rami in alto (rispettando il periodo giusto di potatura) del gelsomino per aumentare l’esposizione alla luce della pianta. Rimuovi la crescita sporgente in più fasi nel corso di una settimana per abituare il tuo gelsomino a una luce più forte.
  • Sposta il gelsomino in vaso più vicino a una finestra esposta a sud con sei-otto ore di esposizione al sole ogni giorno. Ruota il vaso di 90 gradi ogni settimana per garantire un’esposizione alla luce uniforme sulla pianta.
Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.