Rose: come trattare le macchie nere sulle foglie

Le macchie nere che colpiscono le foglie delle rose sono causate da una malattia fungina.

Il fungo si sviluppa sotto forma di macchie nere sulle foglie, che alla fine fanno sì che le foglie ingialliscano e cadano.

Oltre ad avere un brutto aspetto, può indebolire seriamente la pianta della rosa. Devi sapere che le macchie nere aumentano quando c’è un clima fresco e umido, mentre il caldo estivo limita la malattia.

Ma scopriamo insieme come trattare le macchie nere sulle foglie delle tue rose!

Come si sviluppano le macchie

La macchie nere sulle foglie delle rose di solito si trovano sul lato superiore delle foglie, ma possono svilupparsi anche sulla parte inferiore.

I bordi delle macchioline nere sulla pianta di rosa sono di solito costituiti da un anello giallo.

I puntini neri iniziano a comparire sulle foglie alla base della pianta e si spostano verso l’alto.

Le foglie colpite spesso cadono dalle piante e, se non controllate, l’intera pianta può restare senza foglie.

Il fungo che causa le macchie può anche infettare gli steli giovani e anche i fiori possono mostrare delle macchie rosse. Le piante infette creeranno meno boccioli di fiori e le piante diventano più sensibili alle malattie.

Condizioni di crescita ideali

Per evitare qualsiasi malattia delle piante, bisogna sempre mantenere sana una pianta, così sarà meno suscettibile ai problemi.

Le rose preferiscono una posizione soleggiata con terreno drenante e annaffiature regolari settimanali. Pianta le rose in un luogo dove ricevono il sole della mattina, che aiuta ad asciugare l’umidità dalle foglie.

Fornisci una buona circolazione dell’aria intorno alle tue piante di rose. Non piantare le tue rose troppo vicino ad altre piante.

Pota gli steli per creare più spazi tra la pianta, se la pianta diventa troppo fitta e l’aria non riesce a passare, potrebbe essere un problema.

Se dai una buona circolazione dell’aria le macchioline nere avranno più difficoltà a diffondersi.

Evita di bagnare le foglie durante l’annaffiatura. Non c’è molto che puoi fare contro la pioggia, ma innaffia direttamente sulle radici della pianta.

Potatura

Se noti delle macchie nere sulle foglie di rosa puoi potare la pianta.

Rimuovi le foglie infette e rimuovi sempre le foglie secche cadute ogni autunno.

Elimina anche gli steli che mostrano segni di infezione. Pota da 10 a 20 centimetri sotto l’infezione e pota solo se non sono previste piogge.

Disinfetta sempre le tue cesoie con una soluzione di candeggina e acqua tra un taglio e l’altro. Butta via foglie e steli infetti e non usarli per il compost, poiché le spore possono reinfettare le piante.

Spray fai-da-te

Esistono soluzioni fai-da-te che puoi usare per cercare di prevenire la diffusione di macchie nere.

Se dopo aver trattato la pianta, le macchie nere si ripresentano, potrebbe essere necessario spruzzare le piante una volta a settimana a partire dall’inizio della primavera.

Ecco alcune soluzioni da spruzzare sulla tua pianta di rose:

  • Bicarbonato di sodio: sciogli un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un litro di acqua tiepida. Aggiungi un cucchiaino di sapone liquido. Spruzzare sulle foglie. Questa miscela funziona come preventivo. Offre anche protezione dall’oidio.
  • Saponi insetticidi: il sapone riveste le foglie e aiuta a proteggere la pianta.
  • Olio di neem: il neem è un fungicida e pesticida efficace, derivato dai semi dell’albero di neem.
  • Zolfo: lo zolfo previene le malattie fungine. Viene anche usato per controllare diversi insetti nocivi. Lo zolfo si presenta come una polvere giallina molto fine. Se preferisci spruzzarlo, cercane uno che sia etichettato come “zolfo bagnabile” in modo che puoi miscelarlo con l’acqua.
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.