3 Modi per moltiplicare la felce

Le felci comprendono più di 10.000 specie che non si riproducono dai semi prodotti dai fiori impollinati, come fanno tutte le altre specie vegetali.

Diversamente, la felce si moltiplica attraverso le spore, che dall’aspetto sembrano piccoli puntini scuri sulla parte inferiore delle fronde.

Le piante di felce possono far cadere milioni di spore sul terreno, ma solo poche troveranno le condizioni ideali per crescere.

Ma ci sono altri due modi per propagare questa pianta: vediamo insieme 3 modi per moltiplicare la felce!

Moltiplicazione dalle spore

Il metodo più utilizzato per moltiplicare la felce è quello che avviene attraverso le spore. Per raccogliere le spore di felce, devi aspettare che si scuriscano e comincino a cadere dalle fronde.

Un modo semplice per farlo è tagliare una fronda quando le sue spore iniziano a scurirsi.

Lascia la fronda in un sacchetto di carta aperto o sopra un pezzo di carta facendo attenzione che non ci siano correnti d’aria che potrebbero spazzare via le spore.

Aspetta che le spore cadano, in questo modo sarai sicuro che le spore siano completamente mature.

Riempi un vaso con una miscela di terreno inumidita: scuoti le spore dalla carta o dal sacchetto direttamente sopra la miscela e premi delicatamente, in modo che le spore siano a contatto con il terreno.

Copri il vaso con un sacchetto di plastica e mettilo in un sottovaso riempito con uno o due centimetri d’acqua. È meglio fare questa operazione quando le temperature sono calde: metti il vaso in un luogo luminoso.

Continua a sostituire l’acqua nel vassoio finché non vedi segni di crescita. Potrebbero volerci da 5 a 10 settimane, quindi sii paziente e non lasciare asciugare il terreno.

La prima cosa che vedrai saranno piccoli germogli a forma di cuore che possono essere delicatamente sollevati dal vaso e spostati in vasi singoli riempiti con una miscela di terreno.

Ora puoi tenere i germogli scoperti ma assicurati sempre che il terreno sia umido. Una volta che dai germogli iniziano a svilupparsi le fronde, possono essere trapiantati all’aperto.

Moltiplicazione da stoloni

Un secondo metodo per moltiplicare o propagare le felci è piantare gli stoloni: sono degli steli lungi simili a fili che crescono alla base della tua felce.

Puoi propagare la felce senza staccare gli stoloni dalla pianta madre. Basta semplicemente portare lo stelo fino al punto in cui è a contatto col terreno.

Mantieni umido il terreno e in poche settimane lo stolone dovrebbe radicare e far crescere un nuovo germoglio.

Quando ciò accade, puoi separare lo stelo dalla pianta madre. Questa nuova pianta può ora essere scavata e trapiantata in una nuova posizione.

Moltiplicazione per divisione

Un ultimo e più immediato metodo per moltiplicare la felce è per divisione.

Quando le fronde di felce iniziano a diradarsi, o meglio se noti uno spazio vuoto al centro in un ciuffo, è ora di dividerle.

Per dividere la felce, scava l’intero ciuffo e separa il terreno in tante zolle quanti ciuffi di felce vedi.

Ogni piccola zolla divisa dovrebbe avere almeno una fronda che sta crescendo. Pianta le varie divisioni in vasi diversi e innaffiali accuratamente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.