Ricava così le Spore dalle foglie di Felce e ottieni nuove piantine

Quando si tratta di coltivare nuove piante, i metodi di propagazione più comuni includono l’uso di acqua o terriccio e talee.

Coltivare nuove piante dalle spore è invece un altro modo meno comune per propagare nuove piante che funziona con le felci.

In questa guida vedremo come raccogliere le spore e come far crescere nuove felci usando le spore raccolte.

Scopriamolo insieme!

Prima di iniziare

Le spore della felce si trovano sotto la pagina delle foglie e sono contenute in organi detti sporangi, un tipo di involucro nel quale appunto si trovano le spore.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Il tuo primo passo è trovare le spore, quindi come si fa?

Se hai già delle felci nel tuo giardino interno, controlla sotto le foglie o le fronde delle tue felci mature. Le felci che già possiedi potrebbero già contenere spore vitali.

Tieni presente, tuttavia, che molte specie di felci maturano le spore solo quando l’estate si avvicina al termine.

Ma per quanto tempo sono vitali le spore di felce? Le spore sono spesso vitali per un anno e per diversi anni se mantenute in condizioni ideali. Un ambiente secco e fresco prolungherà il periodo di tempo in cui le spore rimangono vitali.

Come far crescere le felci dalle spore

Senza ulteriori indugi, entriamo in quello che sono sicuro stavi aspettando, ed è come prendere quelle spore di felce che hai trovato e trasformarle in piante di felce fresche!

Raccogli le spore

Le spore di felce sono molto delicate, quindi devi adottare un approccio altrettanto delicato mentre le raccogli.

Potresti dover usare una lente d’ingrandimento per valutare se ciò che stai guardando è veramente un gruppo di spore.

Una volta che sei sicuro, non provare a rimuovere manualmente le spore dalla felce. Piuttosto, taglia la fronda della felce.

Prendi due pezzi di semplice carta bianca e inserisci la fronda tra i due fogli.

Le spore mature verranno rilasciate circa 24 ore dopo e anche il motivo che creano sulla carta è piuttosto interessante.

I colori dei sori (gli sporangi che raccolgono le spore sono a loro volta raccolti in gruppi detti sori) vanno dal verde al giallo, al nero o al marrone. I sori più vecchi saranno sempre marroni, una tonalità che ricorda la cannella.

Poggia le spore sul terreno

Prendi un vassoio per i semi e aggiungi del terriccio, in uno strato che dovrebbe essere profondo solo pochi centimetri.

Inumidisci il terreno con acqua. Successivamente, cospargi le spore sul terriccio.

Se per caso le tue spore sono ancora attaccate alla tua fronda di felce, puoi girare la fronda in modo che le spore siano rivolte verso il terreno e adagia la fronda sul vassoio.

Copri le spore

Idealmente, il contenitore che usi per le spore di felce dovrebbe avere un coperchio. Altrimenti, puoi usare una busta di plastica da porre sopra se le spore sono ancora attaccate alla felce.

Copri le spore e poi metti il contenitore in un punto lontano dalla luce solare, poiché le spore di felce preferiscono un ambiente fresco.

Le spore hanno tutto ciò di cui hanno bisogno, quindi se le tue erano ancora attaccate a una fronda di felce quando hai iniziato, non sarà così per molto.

Entro un paio di giorni, le spore dovrebbero staccarsi dalla felce.

Assicurati di inumidire il terreno di tanto in tanto. Non versare acqua direttamente sulle spore poiché sono piccole e leggere che possono essere facilmente lavate via.

Creazione del muschio

Se sei paziente abbastanza a lungo, noterai che la prossima volta che controlli le tue spore di felce, invece di vedere il colore scuro del compost, l’intera superficie del vassoio sarà ricoperta di muschio verde.

La spora non è affatto lo stadio finale della crescita, piuttosto, è una delle fasi che la precede.

Con il tempo, una spora può diventare un protallo, che ha un aspetto simile ad un’alga o al muschio, ma è più solido.

Alla fine arrivi alla fase successiva della vita della felce, in cui potrai vedere i nuovi germogli.

Tutto quello che devi fare ora è quello che hai fatto finora mantenere il terriccio umido, tenere coperte le piante di felce emergenti e conservarle in un ambiente fresco.

Fase di crescita della felce

Il protallo alla fine passerà da una crescita simile al muschio a strutture più piatte con radici e organi sessuali sia femminili che maschili.

Da lì si svilupperà uno zigote, che è la cellula fecondata che diventa la felce vera e propria.

Se la riproduzione ha successo, lo saprai quando emergeranno minuscole fronde che sembrano piccole piante.

Trasferisci le felci nei propri vasi

Queste felci emergenti continueranno a crescere. Lascia che raggiungano circa la lunghezza del tuo pollice, a quel punto dai a ciascuna felce il proprio vaso in cui crescere.

Usa del terriccio privo di torba che inumidisci prima di trasferire le piccole felci.

La cura continua produrrà felci ancora più grandi che alla fine avranno bisogno dei propri vasi.

Quanto tempo ci vuole per far crescere le felci dalle spore?

La propagazione delle piante di felce in casa a volte può richiedere alcune settimane, ma non sarà così veloce quando si propagano le felci dalle spore.

Ci vorranno almeno due o cinque mesi perché le spore raggiungano uno stadio in cui si forma un tappeto simile al muschio. Quindi possono passare settimane o addirittura mesi prima che avvenga la fecondazione e la crescita delle felci.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.