Tutti i consigli da seguire sulla cura della Felce Pteris

Il genere Pteris comprende un’enorme varietà di specie di felci, la maggior parte originarie dell’Europa, dell’Asia e di parti dell’Africa.

Conosciuta come felce frenante cretese, molte hanno fronde piatte e pennate che difficilmente assomigliano all’idea tradizionale di una felce.

Quelle più popolari per la coltivazione in interno tendono ad essere facili da curare, spesso caratterizzati da una bella variegatura.

In effetti, queste tendono ad essere piante abbastanza resistenti che richiedono solo un’adeguata umidità e protezione dall’aria secca per crescere bene.

All’interno, le felci pteris possono essere coltivate tutto l’anno. Vediamo

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della felce Pteris, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla corretta esposizione.

Varietà

Ci sono quasi 300 specie di felci Pteris distribuite in tutto il mondo, in particolare il genere Pteris fa parte della famiglia delle Pteridaceae.

La felce pteris più comune è la Pteris cretica o felce cretese.

La felce fino a circa 35 cm di altezza e vanta insolite foglie ovali o lanceolate di colore verde chiaro con una sorprendente variegatura in bianco nel mezzo.

Esposizione

Le felci di Pteris preferiscono una luce filtrata brillante, simile a quella che riceverebbero nel loro ambiente tropicale naturale sotto la chioma di alberi più grandi.

Evita i raggi diretti e violenti, specialmente a mezzogiorno, che possono bruciare o bruciare le foglie.

Mantieni la tua felce pteris in un ambiente caldo nella tua casa e tienila lontana da correnti d’aria (calde o fredde), come quelle di una finestra aperta o di un termosifone.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la felce Pteris per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Fortunatamente, le felci pteris non sono esigenti riguardo alla miscela di terreno e possono prosperare bene nel terriccio comune.

La miscela dovrebbe essere drenante ma non dovrebbe diventare zuppa o impregnata d’acqua. In generale, qualsiasi miscela a base di torba consentirà alla pianta di crescere bene.

Quando innaffiare

Le felci di Pteris non sono eccessivamente esigenti quando si tratta di innaffiature.

Mentre la maggior parte delle felci soffrirà quasi immediatamente se lasciate ad asciugare completamente, anche se queste felci sono un po’ più tolleranti al terreno asciutto.

Per ottenere i migliori risultati, cerca di annaffiare la pianta mantenendo il terreno costantemente umido. A loro non piace nemmeno essere impregnati d’acqua: le piante che possono sedersi in un terreno saturo o fradicio soccomberanno rapidamente al marciume radicale.

Concime

Non è strettamente necessario concimare questa varietà di felce ma se vuoi una pianta in ottima salute non esitare a farlo.

Dai del fertilizzante alle tue felci pteris 1 volta al mese da aprile a settembre, usando un fertilizzante liquido leggero diluito con l’acqua di innaffiatura.

Potatura

Non è necessaria una vera e propria potatura tuttavia dovrai impegnarti a mantenere pulita e in ordine la pianta.

Le foglie gialle dovranno essere rimosse poiché potrebbero a lungo andare attirare parassiti ma puoi eliminarle anche solo per un fattore estetico.

Usa sempre cesoie disinfettate prima di tagliare le foglie.

Moltiplicazione

Le felci di Pteris possono essere moltiplicate dalle spore, ma è molto più facile dividere il rizoma (la radice) o la zolla di terreno durante il rinvaso.

Se stai cercando di aumentare la tua collezione, dividi la pianta in primavera, assicurandoti che abbiano fronde o boccioli di foglie sane durante la divisione.

Malattie e parassiti

Le felci di Pteris sono vulnerabili a una varietà di parassiti comuni tra cui afidi, cocciniglie, acari e mosche bianche.

Se noti segni di infestazione, allontana immediatamente la felce da qualsiasi altra pianta d’appartamento e tratta il problema con un insetticida delicato o olio per l’orticoltura (come l’olio di neem) fino a quando tutti i segni di infezione non saranno scomparsi.

In genere, questi problemi non dovrebbero far morire le tue felci pteris, ma dovrebbero essere affrontati rapidamente.

Come curare la felce Pteris?

La chiave per coltivare una felce pteris è fornire molta umidità e luce per mantenere la pianta rigogliosa.
Amano una fornitura costante di acqua e temperature calde, ma mostreranno rapidamente segni di stress in ambienti molto secchi.

Quanto innaffiare la felce Pteris?

Per ottenere i migliori risultati, cerca di annaffiare la pianta mantenendo il terreno costantemente umido. A loro non piace nemmeno essere impregnati d’acqua: le piante che possono sedersi in un terreno saturo o fradicio soccomberanno rapidamente al marciume radicale.

Come moltiplicare la felce Pteris?

Le felci di Pteris possono essere moltiplicate dalle spore, ma è molto più facile dividere il rizoma (la radice) o la zolla di terreno durante il rinvaso.
Se stai cercando di aumentare la tua collezione, dividi la pianta in primavera, assicurandoti che abbiano fronde o boccioli di foglie sane durante la divisione.

Di quanta luce ha bisogno la felce Pteris?

Le felci di Pteris preferiscono una luce filtrata brillante, simile a quella che riceverebbero nel loro ambiente tropicale naturale sotto la chioma di alberi più grandi.
Evita i raggi diretti e violenti, specialmente a mezzogiorno, che possono bruciare o bruciare le foglie.

Posso coltivare all’interno la felce Pteris?

Sì, la felce pteris può crescere anche come pianta da interno, a patto che venga fornita acqua e luce secondo le sue esigenze.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.