L’Orchidea ha le foglie gialle? Quando dovresti preoccuparti

Le foglie ingiallite su un’orchidea Phalaenopsis non sono necessariamente motivo di allarme.

È normale e naturale che le foglie più vecchie ingialliscano e cadano gradualmente.

Ma se tutte le foglie della tua orchidea sono gialle, potrebbe indicare che qualcosa non va.

Diversi fattori possono causare lo scolorimento delle foglie di un’orchidea, vediamo insieme quando dovresti preoccuparti!

Se ad ingiallire sono le foglie vecchie

Le Phalaenopsis più vecchie hanno spesso steli un po’ allungati dove le vecchie foglie sono cadute. Nuove radici emergeranno continuamente dallo stelo di piante sane, formando infine una massa di radici.

Se scopri una foglia ingiallita alla base della pianta, non preoccuparti. Questo ingiallimento è un processo naturale della pianta che lascia il posto alle nuove foglie.

Tuttavia, se le foglie ingialliscono dalla parte superiore della pianta, c’è un problema.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se l’ingiallimento è generale

Dovresti preoccuparti quando l’ingiallimento delle foglie dell’orchidea è generale e prende anche le foglie nuove. Ci sono alcuni motivi più comuni di altri che portano all’ingiallimento, vediamo di seguito quali sono.

Problemi di irrigazione

Se le foglie sono rugose e appassite, la pianta è molto probabilmente disidratata. In caso contrario, controlla le radici.

Un’irrigazione eccessiva può portare al marciume delle radici, che a sua volta può far ingiallire le foglie. Dovresti annaffiare la pianta solo quando le radici sono grigiastre.

Se la tua orchidea soffre di marciume radicale, ma vedi che la tua pianta ha ancora delle radici verdi sane, taglia le radici marce e rinvasa la pianta in nuova corteccia per orchidee.

Carenze nutrizionali

Le orchidee phalaenopsis hanno bisogno di fertilizzante che prepari la pianta alla lunga fioritura che richiederà molta energia.

Se le orchidee non ricevono abbastanza azoto e magnesio, hanno difficoltà a produrre clorofilla, facendo ingiallire le foglie. Se le foglie delle tue orchidee iniziano a ingiallire intorno alle punte e ai lati, è probabile che la tua pianta abbia un basso contenuto di azoto, magnesio o entrambi.

Nutri regolarmente durante l’estate, ma interrompi il fertilizzante durante l’autunno e l’inverno e la stagione della fioritura primaverile.

Malattie fungine o batteriche

Le foglie ingiallite potrebbero essere causate da un’infezione fungina che inizia come aree ingiallite sul fondo delle foglie.

Se le foglie sono gialle e noti un cattivo odore, potrebbe essere un’infezione batterica o fungina. Nella maggior parte dei casi, è causato da un’irrigazione eccessiva e può portare al marciume del colletto o delle radici.

Alla fine, il colletto diventerà nero e influenzerà entrambi i lati delle foglie dell’orchidea.

Se sospetti che si tratti di un problema fungino o batterico, separa l’orchidea dalle altre piante per prevenire la diffusione della malattia. Utilizza un paio di forbici sterili per rimuovere l’area interessata. Spruzza la pianta con un fungicida per aiutarla a combattere i problemi fungini.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.