Metti il Ciclamino nel luogo perfetto seguendo queste regole fondamentali

Il ciclamino è una pianta molto popolare che per tutto l’autunno e l’inverno viene coltivata sia in casa che in esterno.

I fiori possono essere arricciati o profumati e sono messi in risalto da foglie marmorizzate a forma di cuore.

Con le giuste cure, i ciclamini in salute dovrebbero fiorire per almeno sei settimane. Tuttavia, ti sei mai chiesto come scegliere il posto perfetto per il tuo ciclamino?

Scopriamolo insieme!

Se coltivi il ciclamino in esterno

I ciclamini sono originari dell’Europa, del bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente, dove crescono nei boschi, nelle zone rocciose e nei prati alpini. Vivono in qualsiasi terreno ricco di humus e che sia drenante e tollerano l’ombra e le radici di altre piante.

L’ideale è coltivarli in esterno, sia in vaso che in giardino.

In vaso

Se porti a casa un ciclamino in vaso e hai intenzione di metterlo in esterno, scegli bene il luogo definitivo e non dovrai preoccuparti di spostarlo durante l’anno.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se hai un davanzale esterno ad una finestra sarà perfetto posizionare il ciclamino proprio lì, purché sia ben illuminato dalla luce del sole.

In alternativa puoi posizionarlo in balcone nelle classiche fioriere sporgenti, abbi cura solo di proteggerlo in caso di forti piogge per evitare che i bulbi marciscano.

In giardino

Se scegli di coltivare i ciclamini in esterno ma vuoi piantarli in giardino puoi farlo con numerosi vantaggi.

La buona notizia è che i ciclamini, una volta piantati, richiedono una manutenzione minima, ma ecco alcuni suggerimenti per mantenerli al meglio il più a lungo possibile.

È meglio piantarli in un luogo riparato e ombreggiato con abbondanza di materiale organico aggiunto (come pacciame di foglie o compost da giardino ben decomposto).

Proteggi le fioriture dalle forti gelate (ad esempio con un telo di tessuto non tessuto da giardino). È improbabile che un forte gelo uccida la pianta, ma rovinerà le fioriture.

Proteggi le radici dal freddo estremo aggiungendo uno spesso strato di pacciame attorno alle piante ma evita di soffocarle.

Se coltivi il ciclamino in interno

Spesso il ciclamino viene coltivato in interno anche se la pianta non darà il massimo se non ci sono le giuste condizioni.

Il tuo ciclamino ha bisogno di un posto fresco e luminoso per prosperare. Posizionalo in una stanza fresca a una temperatura di circa 10-15°C: una veranda fresca, un portico o un davanzale esposto a est o nord è l’ideale (portarlo all’interno se è previsto il gelo durante la notte).

Stai lontano dalla luce diretta del sole. Se tieni il tuo ciclamino in una stanza riscaldata dai termosifoni, le foglie diventeranno gialle, i fiori svaniranno rapidamente e la pianta andrà in letargo precoce.

In interno c’è minore circolazione dell’aria dunque fai attenzione a non spruzzare acqua sulle foglie poiché causeresti facilmente muffa.

Rimuovi eventuali fiori o foglie morti o morenti tirandoli via delicatamente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.