Le foglie del Ficus Elastica sono sbiadite ecco cosa ti sta dicendo

Il ficus elastica è una pianta che viene coltivata sia in interno che in giardino per via delle sue foglie grandi, verdi e cerose.

Non necessita di moltissime cure e cresce molto in altezza diventando perfetta per gli angoli spogli di casa.

Tuttavia, nonostante si adatti a molte situazioni, può capitare che per via di qualche piccolo errore le foglie possano perdere la loro tipica colorazione.

Vediamo allora cosa sta cercando di dirti la tua pianta di ficus elastica se noti che le foglie appaiono sbiadite!

Riceve poca luce

Se è vero che la pianta di ficus elastica si adatta a molte condizioni di luce, è vero anche che per avere foglie sane e dal colore verde intenso dovrai fornire la luce giusta.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se tieni la pianta di ficus elastica in un angolo buio o comunque non abbastanza luminoso le foglie inizieranno ad avere un aspetto malsano e potrebbero iniziare a scolorirsi.

Non è il massimo poiché questa pianta viene coltivata soprattutto per la bellezza delle sue foglie grandi, verdi e cerose.

Metti la pianta in un punto della casa o del balcone dove arrivino almeno 4-5 ore di sole anche se si tratta di luce indiretta filtrata da una tenda chiara.

Infezione fungina

Sebbene siano resistenti, le piante di ficus elastica a volte attirano malattie fungine che fanno sì che le foglie appaiano sbiadite.

Una malattia comune è l’oidio. L’agente patogeno fungino che causa la malattia ama gli ambienti caldi e umidi.

Il primo ed evidente segno di oidio sono macchie polverose di colore grigio chiaro o bianco sullo stelo e sulle foglie della tua pianta.

Iniziano come piccole macchie o puntini che si espandono fino a coprire l’intero fogliame. Anche se le foglie più giovani sono più sensibili al problema, sono interessate sia le foglie nuove che quelle vecchie.

Usa metodi di coltivazione che riducano i livelli di umidità intorno alla pianta.

Distanzia il ficus dalle altre piante, evita l’irrigazione dall’alto e migliora la circolazione dell’aria.

Usa fungicidi biologici come oli per l’orticoltura o olio di neem. Ripeti l’applicazione ogni 7-10 giorni fino a eliminare l’oidio.

Non riceve abbastanza acqua

Questo è un aspetto molto importante della cura delle piante di ficus elastica. È importante annaffiare accuratamente queste piante, ma tra un’innaffiatura e l’altra devono asciugarsi.

Non lasciare che l’acqua ristagni sul fondo del vaso per lunghi periodi o causerai marciume delle radici.

Allo stesso tempo, puoi causare rapidamente molti danni alla tua pianta se lasci asciugare completamente tutto il terreno per lunghi periodi di tempo.

Cerca di lasciare asciugare almeno i primi centimetri di terreno prima di innaffiare nuovamente.

Tieni presente che i vasi più piccoli o i vasi di terracotta si asciugheranno molto più rapidamente rispetto ai vasi più grandi e di altri materiali.

Quindi è importante controllare l’umidità del suolo con le dita. Non fare affidamento sui misuratori di umidità del terreno perché possono non essere sempre precisi.

La polvere ostruisce i pori delle foglie

Se le foglie del ficus elastica ti sembrano sbiadite per via dello strato di polvere che si è accumulato la soluzione è una sola: pulirle!

Ci sono alcuni modi per pulire le foglie della tua pianta ed è facile in particolare per il ficus elastica perché le foglie sono molto grandi.

Se le foglie della tua pianta di ficus elastica sono leggermente polverose, prendi semplicemente una spugna umida, un panno in microfibra o un tovagliolo di carta e strofina delicatamente la superficie delle foglie.

Le foglie delle piante di ficus elastica possono raccogliere molta polvere, quindi è importante tenerle pulite in modo che la fotosintesi possa avvenire correttamente e questo aiuta anche a scoraggiare i parassiti.

Se le foglie sono piuttosto sporche e vuoi ottenere una pulizia migliore, aggiungi un po’ di detersivo per piatti all’acqua tiepida.

Non hai bisogno di molto detersivo, un paio di gocce su una spugna bagnata basteranno.

Pulisci delicatamente le foglie con la miscela per rimuovere eventuali accumuli di polvere pesante. Quando hai finito, assicurati di risciacquare la pianta con acqua semplice per rimuovere eventuali residui.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.