Questa polvere bianca sulle foglie potrebbe rovinare la tua BEGONIA!

Sfumature argentate, viola e rosse: la begonia è una pianta che, con i suoi colori, incanta chi la osserva.

Le sue foglie, infatti, hanno tonalità di colore molto particolari e donano alla pianta un aspetto unico.

Questa pianta, alta di solito non più di 60 cm, si coltiva per lo più in appartamento ed è abbastanza resistente. Spesso, però, a dar problemi sono proprio le sue bellissime foglie.

Avete notato che, a volte, queste sono coperte da una polvere grigio-bianca? Scopriamo di cosa si tratta e come tornare ad avere una begonia sana.

Oidio

Le foglie della vostra begonia sono ricoperte da una polvere sottile e di colore abbastanza chiaro, simile a macchie? Può trattarsi di oidio.

L’oidio è detto anche mal bianco ed è una malattia causata da alcuni funghi, detti Ascomycota che portano alla formazione di questa caratteristica muffa.

La causa? I motivi per cui la vostra pianta è stata attaccata dall’oidio possono essere tanti. Di solito sono complici il molto calore, l’alto tasso di umidità e una scarsa circolazione d’aria.

Rimedio

Per quanto riguarda i rimedi, oltre a quelli specifici che potete trovare in negozio, ce ne sono alcuni naturali che potete utilizzare.

Uno dei più efficaci è sicuramente quello a base di olio di neem. Ne basterà un cucchiaino da diluire in un litro d’acqua.

Mescolate il tutto e spruzzate sulle foglie oppure passatelo con un batuffolo di cotone imbevuto.

Ripetete il procedimento ogni 2 giorni, finché l’oidio non sarà scomparso.

Botrite

Quando la polvere che ricopre le foglie è simile a una lanugine grigia, può trattarsi di muffa grigia ossia botrite.

Questa malattia è causata dal fungo Botrytis cinerea e può svilupparsi grazie al freddo, all’umidità o all’acqua che ristagna tra le foglie.

Rimedio

Normalmente, per eliminarla occorre un fungicida. Tuttavia, potete anche provare con un rimedio naturale a base di aglio

Vi serviranno circa 40-50 grammi d’aglio. Tritate e mettete in un litro d’acqua. Poi, portate a bollore per 15-20 minuti.

Lasciate raffreddare prima di filtrare il composto. Infine, versate in un vaporizzatore e spruzzate sulla pianta malata.

Utilizzate questo decotto ogni 2 giorni: l’aglio è un fungicida naturale e uccide a poco a poco le spore. In una settimana, dovreste notare già i primi risultati.

Cocciniglia

Se la polvere che notate sulle foglie è di un colore biancastro ed è leggermente appiccicosa, può trattarsi di melata, una sostanza prodotta dalla cocciniglia.

La cocciniglia cotonosa (o farinosa) è, infatti, detta così proprio perché produce questa sostanza bianchiccia che si deposita sulle foglie.

Quando, quindi, trovate questa “polvere”, significa che è in atto un’infestazione di questo parassita.

Rimedio

Il rimedio? Potete utilizzare un prodotto specifico, oppure spruzzare sulle foglie un antiparassitario naturale fai da te.

Per realizzarlo, dovrete semplicemente mescolare una parte di aceto bianco con tre parti di acqua tiepida e spruzzare il composto sulla chioma della vostra pianta.

Ripetete il procedimento ogni 3 giorni.

N.B: se questo rimedio naturale non sembra dare risultati, utilizzate un prodotto specifico rivolgetevi a un professionista

Prevenzione

A volte, le infestazioni parassitarie e le malattie delle piante sono imprevedibili.

Si possono, però, mettere in pratica una serie di comportamenti che ci aiutano a prevenire queste problematiche e mantengono la nostra begonia in salute.

Ricordate che, per questa pianta, è molto importante che la temperatura resti costante tra i 18 e i 21 °C tutto l’anno. Inoltre, ama la luce indiretta: non esponetela direttamente al sole o l’eccessivo calore farà proliferare le muffe.

Il luogo dove la collocate, poi, non deve essere piccolo o privo di finestre: il ricambio d’aria è essenziale per una crescita sana della begonia.

Infine, ricordate di non innaffiare troppo. Un segreto? Lasciate sempre asciugare un po’ il terreno tra un’innaffiatura e l’altra, senza tenerlo mai costantemente umido.

In questo modo, il tasso di umidità non salirà eccessivamente e i parassiti attecchiranno con maggior difficoltà.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".