Le Foglie della Sansevieria si seccano dopo poco per questi 4 Errori che fanno tutti

La sansevieria è tra le piante più comuni nelle nostre case per la sua tenacia e la sua eleganza con cui rende di classe ogni ambiente.

Anche se tra le piante più resistenti che possiamo scegliere per i nostri interni, anche la sansevieria può incorrere in problemi legati al fogliame, in particolare a foglie secche che ne deturpano la bellezza.

Deve essere accaduto qualcosa per cui una pianta così forte cominci a seccare le foglie e possiamo provare a scoprirlo.

Vediamo come mai le foglie stanno cominciando a seccare e che cosa possiamo fare per recuperare la nostra pianta.

L’hai esposta a correnti fredde

La sansevieria non ama le basse temperature ma prospera in un clima caldo e accogliente. Ecco perché stanno così bene nel tepore delle nostre case.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Questo però può fare anche leva sul suo tallone d’Achille nel momento in cui apriamo una finestra per arieggiare la stanza, magari al mattino presto esponendola a correnti particolarmente fredde.

In quel momento la temperatura cala drasticamente e la sansevieria ne soffre mostrando i primi segni di cedimento a partire dalle foglie.

Queste man mano ingialliscono e seccano se l’azione è fatta ripetutamente, soprattutto se il davanzale aperto è proprio quello su cui teniamo la pianta.

Sarebbe bene che la spostassi e che le assicurassi una temperatura costante che non scenda sotto i 10 gradi.

L’hai innaffiata troppo

La sansevieria non tollera le innaffiature abbondanti né tantomeno i ristagni in un terriccio zuppo.

Le foglie sono già ricche di acqua ed è per questo che non ha bisogno di essere innaffiata costantemente.

Quasi bisogna dimenticarsi di darle dell’acqua e quando la si innaffia va fatto con moderazione, inumidendo lungo i bordi del vaso ed evitando di far finire acqua tra le foglie.

Potresti averla innaffiata troppo spesso e le foglie stanno cominciando a marcire e poi seccare.

Controlla l’apparato radicale e se vedi che ci sono radici annerite o viscide e maleodoranti allora sono marce. Devi ripulire l’apparato radicale e darle nuovo terriccio e un vaso sterilizzato.

Applica un prodotto fungicida sull’apparato radicale e prima di interrarlo nuovamente lascialo all’aria per qualche giorno in modo che asciughi per bene.

Ha poca luce a disposizione

La sansevieria è senz’altro resistente a tutto ma può darsi che proprio in vista di questa tenacia l’abbia posizionata in un punto buio della casa e questo può cominciare a comprometterne la buona salute.

Le foglie in questo caso ti stanno comunicando uno stato di disagio e stanno cominciando a seccare.

Assicurati di tenerla in un punto luminoso, magari nella stanza maggiormente frequentata della casa, in cui le finestre sono maggiormente aperte e c’è più luce.

La pianta sta invecchiando

Se le foglie che ingialliscono sono quelle più alte, tra tutte, allora la pianta ha raggiunto un’età matura.

Quindi, le foglie più vecchie cedono il passo ai nuovi germogli che partono dal basso.

In questo caso assicurati di rinvasarla, almeno ogni due anni così le consenti di ingrandirsi, con nuovo terriccio drenante e nutriente.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.