Terreno da giardino: posso usarlo per le piante in vaso?

Se hai un giardino avrai pensato almeno una volta a scavare un po’ di terreno proprio dal tuo giardino e usarlo per le piante in vaso perché è facilmente accessibile e gratuito.

Tuttavia, il terreno da giardino potrebbe non offrire alle piante tutto ciò di cui hanno bisogno.

Non è sempre consigliabile usare questo tipo di terreno per coltivare piante che hanno bisogni diversi di coltivazione.

Ma quali sono le differenze tra i due tipi di terreno? Scopriamo insieme se puoi usare il terreno da giardino per le tue piante in vaso!

Caratteristiche del terreno per piante in vaso

Se il terreno del giardino non può essere usato in vasi o fioriere, per quanto comodo possa essere, cosa dovresti usare invece?

Innanzitutto, spiegherò cosa rende di qualità un terriccio e perché il terreno del tuo giardino non è adatto alle piante d’appartamento.

Alcune qualità del terreno sono importanti per la salute delle tue piante da interno, innanzitutto deve avere un buon drenaggio.

Il terreno deve permettere all’acqua di scorrere via facilmente. Se il tuo terreno è sempre zuppo o si accumula molta acqua al suo interno, le radici delle tue piante annegheranno e marciranno.

Allo stesso tempo, un terreno per piante in vaso deve trattenere l’umidità in modo che non si secchi troppo.

Le radici delle tue piante hanno bisogno di aria per respirare e quando si trova in un vaso, il terreno più facilmente si compatta e stringe troppo le radici, soffocandole.

In più, un terreno per piante in vaso ha la giusta quantità di nutrienti affinché la tua pianta possa crescere e prosperare.

Ora che hai capito le qualità che deve avere il terreno per piante in vaso, ti starai chiedendo “le mie piante stanno bene nel terreno del mio giardino, perché non posso usarlo anche in un vaso?”

Continua a leggere per scoprirlo!

Caratteristiche del terreno da giardino

Per capire la differenza tra i due tipi di terreno basta scavare un po’ di terreno dal tuo giardino.

Dovresti notare molto velocemente che o è molto fangoso e fradicio, oppure è così asciutto da essere molto duro.

A questo punto hai già capito, in base alle cose che ti ho detto sopra, perché il terreno da giardino non è adatto per le piante in vaso.

Se metti del terriccio da giardino in un vaso, probabilmente noterai che è molto pesante.

Essendo così denso, non consente di far passare l’ossigeno per mantenere sane le radici.

Il terreno del giardino può contenere anche un buon numero di semi di piante infestanti e quando scavi il terreno, porti tutti quei semi di erbe infestanti in superficie, dove possono germogliare e diventare un fastidio per le piante vicine.

Infine, il terreno del giardino può anche contenere spore di funghi e insetti che possono crescere nel tuo vaso.

Questo non solo può danneggiare la tua pianta, ma se stai pensando di portare il tuo vaso in casa in qualsiasi momento, porterai in casa anche funghi e insetti.

Se ti sei convinto che usare il terreno del giardino in vaso non sia una buona idea, ti consiglio ora cosa invece puoi usare per le tue piante d’appartamento.

Terreno giusto per piante in vaso

Spesso capita che semplicemente prendi del terriccio universale economico e lo usi per tutte le tue piante in vaso.

Non è completamente sbagliato, ma devi sapere che spesso il terriccio comune è composto solo dalla torba che trattiene troppa acqua e può far marcire le tue piante se innaffi troppo.

Se invece inizi a creare tu stesso la tua miscela vedrai che le tue piante cresceranno meglio.

È molto facile da fare e ti da anche la tranquillità di sapere esattamente quali ingredienti ci sono nel terreno. I materiali per una miscela perfetta sono:

  • Torba: è un materiale organico che trattiene molto bene l’acqua come una spugna. Migliora anche la struttura del suolo e trattiene i nutrienti nel terreno invece di lasciarli fuoriuscire.
  • Vermiculite: è un minerale che trovi sotto forma di piccoli sassolini.
  • Perlite: è una roccia vulcanica sotto forma di piccoli granuli bianchi.

Prendi un contenitore capiente e mescola 4 parti di torba con 1 parte di vermiculite e 1 parte di perlite.

Noterai subito che la miscela è abbastanza secca. È molto importante bagnare a fondo la miscela prima di metterla in vaso: deve essere umida ma non galleggiare nell’acqua.

A questo punto, puoi rinvasare le tue piante e farle crescere sane nel loro terreno di qualità!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.