4 Malattie che colpiscono le piante in Estate

L’estate è un momento perfetto per veder prosperare velocemente il tuo giardino, tuttavia, può anche essere un momento difficile per le piante date le condizioni ambientali.

Calore, aria secca, parassiti, erbacce e altri fattori creano problemi al giardino e alle piante in vaso in balcone e ognuno richiede una soluzione unica per risolverlo.

Con la giusta conoscenza, sarai in grado di superare questi ostacoli e guardare il tuo giardino crescere sano.

Ecco i problemi più comuni che colpiscono le tue piante in estate e le loro soluzioni.

Acari

Con l’inizio dei mesi estivi chi coltiva piante deve tenere a mente che condizioni calde e secche possono portare ad alcuni problemi specifici di parassiti.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Gli acari delle piante sono parassiti comuni durante periodi prolungati di caldo e secco.

Questo parassita si riproduce rapidamente durante i periodi di clima caldo. Generalmente, gli acari si nutrono della parte inferiore delle foglie.

Usano il loro apparato boccale succhiante per rimuovere la linfa dalle piante, conferendo alle superfici delle foglie superiori un aspetto maculato o screziato. Le foglie delle piante infestate da acari possono ingiallire e seccarsi, le piante possono perdere vigore e morire quando le infestazioni sono gravi.

Nella stagione calda e secca, gli acari possono far cadere le foglie delle piante in poche settimane.

Le forti infestazioni di ragnetto rosso (che rientra nel gruppo degli acari delle piante) producono una sottile ragnatela, che può coprire porzioni o intere piante. Gli acari possono essere identificati scuotendo le foglie su un foglio di carta bianca o osservando le aree fogliari con una lente d’ingrandimento.

Erbacce prolifiche

Le erbacce sono spesso un problema comune in giardino in estate. Nella migliore delle ipotesi sottraggono preziose sostanze nutritive alle tue piante.

Nel peggiore dei casi, possono soffocare completamente le piante in giardino e impedire alla tua pianta di crescere.

La migliore soluzione per la erbacce è la prevenzione. Evita le erbacce applicando uno strato spesso di pacciame in primavera.

Questo aiuterà a prevenire la crescita delle erbacce alla base del tuo giardino dove possono fare più danni.

Una volta germogliate, tirale via immediatamente, non aspettare! Se avranno modo di seminare, si diffonderanno e faranno danni maggiori.

Se questo non funziona, prova a spruzzare un erbicida organico sulle erbacce.

Oidio

Una malattia fungina che colpisce un’ampia varietà di piante tra cui rose, ortensie, dalie è l’oidio.

Le spore si spostano da una pianta all’altra tramite il vento e l’oidio è favorito da un’elevata umidità e da temperature fino a 26 gradi. Questa malattia prospera all’ombra e tra piantagioni affollate con scarsa circolazione dell’aria.

È caratterizzato da un rivestimento bianco polveroso sul lato superiore delle foglie. Per prevenire la formazione di oidio in primo luogo evita ambienti ad alta umidità e troppo ombreggiati.

Fornisci luce solare e un’adeguata circolazione dell’aria intorno alle piante, garantendo una potatura regolare delle piante. Taglia e rimuovi i detriti delle piante malate per prevenire un’ulteriore diffusione.

Per un trattamento casalingo, unisci 1/2 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 1/2 cucchiaino di sapone liquido non detergente ad 1,5 l d’acqua e applica generosamente sulle piante.

I fungicidi già formulati sono la soluzione migliore per controllare questa malattia.

Macchia nera

La macchia nera è un’altra malattia fungina che colpisce le piante ornamentali e da giardino, in particolare le rose.

Come suggerisce il nome, produce macchie nere sulla superficie delle foglie e, se non controllata, può essere piuttosto dannosa.

È prevalente nei periodi di clima caldo e umido, quindi evita di annaffiare il fogliame della pianta (applica acqua dalla base) e scegli un luogo con una buona circolazione d’aria. Cerca sempre di distanziare le piante l’una dall’altra per una corretta circolazione.

Afidi

Gli afidi sono piccoli insetti succhiatori di linfa per lo più invisibili ad occhio nudo. Sebbene possano causare una crescita stentata e foglie arricciate e distorte, sono i più dannosi come trasmettitori di virus che possono uccidere una pianta.

Sono un parassita comune su molte piante da giardino e preferiscono i germogli teneri delle piante.

Un sapone insetticida fatto in casa può essere preparato mescolando 2 cucchiaini di sapone molle in 1 litro d’acqua, spruzzato regolarmente su entrambi i lati della superficie fogliare.

Nonostante il danno e lo sfregio che parassiti e agenti patogeni indesiderati possono causare nel giardino, con un’adeguata cura insieme a un attento monitoraggio di eventuali parassiti, la maggior parte delle infestazioni può essere prevenuta e controllata prima che ne derivino gravi conseguenze.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.