Come coltivare la Pachira aquatica

La Pachira aquatica appartiene alla famiglia delle Bombacaceae ed è un albero delle zone tropicali che cresce nelle paludi.

In America Centrale, il suo habitat naturale, la Pachira aquatica cresce come un albero sempreverde con un’altezza fino a 20 metri.

Tuttavia, non raggiunge questa altezza se la coltivi in vaso. Qui normalmente non cresce oltre i 150 centimetri.

In genere, viene venduta con un tronco intrecciato ed è conosciuta con i nomi di “albero delle monete” o “pianta delle monete” perché si crede prometta fortuna e prosperità.

Caratteristiche

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali di questa cosiddetta pianta portafortuna, a partire dalle varietà conosciute.

Varietà

Il genere della pachira comprende diverse varietà:

  • Pachira aquatica: è quella più diffusa che troviamo spesso nei vivai. La varietà che viene coltivata come pianta d’appartamento. Ha delle foglie lucide di un colore verde intenso.

Le altre varietà, meno comuni, sono:

  • Pachira emarginata 
  • Pachira fendleri 
  • Pachira glabra
  • Pachira insignis 
  • Pachira quinata 

Esposizione

La posizione di questa pianta, ovvero della pachira aquatica, dovrebbe essere luminosa, ma può tollerare anche la mezz’ombra.

Se la pianta è all’aperto, è necessario metterla in un luogo riparato. È meglio metterla in un punto in mezz’ombra, in questo modo è in grado di abituarsi lentamente alle nuove condizioni di luce.

Devi evitare di spostarla spesso: l’albero delle monete potrebbe reagire facendo cadere le foglie.

Le temperature giuste per la pachira sono comprese tra i 12 e i 25 gradi. Non ama le temperature troppo fredde o troppo calde.

Poiché cresce verso la luce, dovrebbe essere ruotata regolarmente per evitare una crescita sbilanciata.

Fioritura

La pachira, quando è coltivata al chiuso, generalmente non fiorisce perché non viene facilmente impollinata.

In natura o se coltivata all’aperto, viene impollinata dai pipistrelli durante la notte.

Gli alberi delle monete all’aperto producono fiori e frutti molto appariscenti. I fiori sono bianco-giallastri, con petali che si arricciano all’indietro.

I fiori sono pieni di noci commestibili che hanno un sapore simile alle arachidi. Come tutte le piante da fiore, la pachira ha bisogno di cure adeguate per fiorire.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme tutte le cure di cui ha bisogno la pachira aquatica per crescere sana e rigogliosa, a partire dal terreno di cui necessita.

Terreno

Per poter crescere bene, la pachira ha bisogno di un terreno non troppo pesante, permeabile e nutriente.

Questo può essere costituito da comune terriccio per piante in vaso, che può essere alleggerito con l’aggiunta di argilla espansa, perlite o sabbia.

Inoltre, la pianta può crescere anche in idrocoltura, ovvero in acqua.

Quando innaffiare

La pachira aquatica ama il terreno da leggermente umido, ma non tollera le radici inzuppate d’acqua.

Il fusto di questa pianta è spesso alla base e in questa parte ispessita, è in grado di immagazzinare acqua per periodi di siccità più lunghi.

Dalla primavera all’autunno puoi innaffiare regolarmente circa una volta alla settimana. Ma attenzione sempre che il terreno sia asciutto prima di innaffiare.

Lascia asciugare bene il terreno prima della successiva annaffiatura. Togli sempre l’acqua dal sottovaso dopo un paio di minuti che hai innaffiato, in questo modo previeni i ristagni d’acqua.

Altrettanto importante è l’umidità dell’aria: ti consiglio di vaporizzare le foglie frequentemente con dell’acqua. In questo modo rimuoverai dalla pianta anche le particelle di polvere.

Concime

Il concime adatto all’albero delle monete, ovvero la pachira aquatica, è un fertilizzante per piante verdi.

Concima da maggio ad agosto-settembre ogni due settimane circa. Di solito il concime va diluito in acqua, controlla bene le indicazioni sulla confezione.

Sono disponibili anche dei bastoncini fertilizzanti che si inseriscono nel terreno e che rilasciano gradualmente le sostanze nutritive.

Tuttavia, troppo fertilizzante danneggerebbe la pianta o la farebbe germogliare senza essere in grado di sviluppare una chioma rigogliosa.

Potatura

La potatura della pachira non è necessaria, ma può essere potata facilmente se è diventata troppo grande o è cresciuto in modo non uniforme.

La potature giusta può essere fatta in una stagione con temperature superiori ai 20 gradi, quindi la primavera è il periodo migliore.

L’albero delle monete può essere potato a qualsiasi altezza. Accorcia tutti i germogli e taglia sotto l’ascella della foglia.

Dopo il taglio, di solito si perde la forma uniforme della pianta, ma ricrescerà dopo poco tempo.

Moltiplicazione

Il modo più comune di moltiplicare la pachira aquatica è con l’aiuto delle talee. Queste possono essere prese dalla pianta madre in tarda primavera o estate.

Le talee non devono essere troppo legnose e devono essere lunghe circa 10-15 centimetri.

La crescita delle radici è possibile in un bicchiere d’acqua o in un terreno adatto.

Posizionale in un punto luminoso e al caldo. Dopo che le radici si sono sviluppate, puoi piantare le talee. Piantale con cura, le radici fini sono molto sensibili.

In alternativa al bicchiere d’acqua, le talee possono essere piantate subito nel terreno. Normalmente le radici crescono più velocemente nel bicchiere d’acqua.

Malattie e parassiti

Tra le malattie più frequenti che possono colpire la pachira aquatica troviamo:

  • Ingiallimento delle foglie: può avvenire a causa di una bassa umidità, frequenti spostamenti così come troppo o troppo poco fertilizzante. A seconda del motivo, l’umidità dovrebbe essere aumentata e la pianta dovrebbe avere una posizione stabile. Alla fine, dovresti regolare il fertilizzante e, se necessario, ripiantare in un terreno fresco.
  • Marciume radicale: è la conseguenza di troppa umidità e ristagno d’acqua e causa una caduta delle foglie e uno stelo molle. Dovresti togliere immediatamente la pianta dal vaso e rimuovere tutte le radici marce e morte. Successivamente la pianta viene rinvasata nel terriccio fresco.

Tra i parassiti che possono attaccare la pianta troviamo:

  • Cocciniglie: compaiono soprattutto nei mesi invernali e sono agevolate dall’aria secca dell’ambiente. Possono essere individuate a causa della melata appiccicosa che lasciano sulle foglie. Combattere il parassita è possibile con una soluzione di sapone molle, acqua e alcool.
  • Afidi: il rischio di infestazione da afidi si presenta in particolare se la pianta è all’aperto in estate. Un’infestazione iniziale può essere eliminata o ridotta vaporizzando la pianta con un getto d’acqua forte. Altrimenti puoi anche trattare la pianta colpita con olio di neem. Se ciò non è sufficiente è possibile applicare un insetticida apposito.

Significato

L’albero delle monete, o pachira aquatica, è solo una delle due piante di buon auspicio che, secondo la cultura orientale, portano fortuna.

Secondo i praticanti cinesi di Feng Shui, piegare gli steli dell’albero delle monete per intrecciarli aiuta a creare energia positiva e promuovere il successo economico.

Si dice che il posto migliore per mettere le piante delle monete sia vicino ad una porta per invitare la prosperità ad entrare.

Tuttavia, anche se il fusto intrecciato si dice porti fortuna, può diventare un problema per la pianta.

La corteccia del fusto è danneggiata dall’intreccio troppo stretto, che rende la pachira più vulnerabile ai parassiti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.