Supporta la Fioritura del Ciclamino agli inizi seguendo questi consigli

Sai come supportare la nascita dei primi fiori del ciclamino?

Non appena noti che dal bulbo tuberoso cominciano a sollevarsi piccoli steli fioriferi che inizialmente sono ricurvi, ma che si preparano ad esser protesi verso l’alto, ci sono dei semplici accorgimenti che puoi attuare per supportare la fioritura agli inizi.

In questo modo ti assicurerai una buona riuscita di questa prima fioritura post letargo dei bulbi e puoi farlo seguendo questi semplici ma efficaci consigli.

Presta attenzione alla temperatura

Il ciclamino rispetta un certo ciclo vegetativo che si innesca proprio grazie alla variazione di temperatura che riesce a percepire.

La sua fioritura invernale, quindi, ha bisogno di temperature che scendano al di sotto dei 15 gradi se non vogliamo che il ciclamino “pensi” di dover andare in letargo.

Questo vuol dire che se lo tieni in casa non deve stare vicino a fonti di calore né presso la stanza più calda o umida della casa, ad esempio la cucina.

Ma non sono solo le alte temperature a bloccare la sua fioritura. Anche se fiorisce in inverno questo non vuol dire che il ciclamino possa tollerare temperature troppo rigide, ben al di sotto dei 5 gradi.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

È per questo che devi supportare la sua fioritura sul nascere gestendo bene la temperatura.

Innaffialo nel modo giusto

Uno dei metodi più efficaci non solo durante la fase di fioritura del ciclamino ma anche in altri momenti per le innaffiature è il metodo dell’immersione.

Appoggia il vaso in alcuni centimetri di acqua e lascia che il terriccio possa assorbirne l’umidità.

Devi evitare di bagnare foglie, fiori e il bulbo che con temperature più basse potrebbe faticare ad asciugarsi e le radici potrebbero cominciare a soffrirne. A tal proposito, innaffia solo quando il terriccio è asciutto.

La fase di fioritura è uno dei momenti maggiormente dispendiosi per una pianta e nemmeno il ciclamino si può permettere di combattere contro eventuali problematiche durante la nascita dei primi fiori.

La giusta esposizione è essenziale

Che sia la stagione di fioritura o no, ma soprattutto durante la stagione di fioritura, il ciclamino non vuole la luce diretta del sole. Al ciclamino basta che la luce sia brillante, tale da poter conferire la giusta quantità di energia necessaria per la fioritura.

Qualora dovesse essere esposto ai raggi del sole, l’importante che si tratti dei raggi di un’esposizione ad est, ad esempio, che gode dei primi raggi del giorno, luminosi e delicati, che non possono bruciare né foglie né fiori, né asciugare il terriccio troppo in fretta.

Prima della fioritura nutri il terriccio

Realizza una buona miscela di fertilizzante ricco di potassio, magari utilizzando bucce di banana, e vedrai che i fiori del tuo ciclamino , soprattutto in questa fase precoce, ne trarranno beneficio.

Il potassio è proprio l’elemento nutritivo che ha cura dei fiori e non appena cominciano a germogliare le prime foglioline sul bulbo tuberoso possiamo accompagnare il risveglio con una buona dose di nutrienti.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.