Se il Ciclamino ha le Foglie bucate ci sono due Cause specifiche a cui non hai pensato

Il ciclamino, oltre ad avere una fioritura vivace per le numerose colorazioni dei fiori e le variegature, ha un apparato fogliare cespuglioso, carnoso e abbondante.

Nonostante sia una pianta particolarmente resistente anche agli attacchi dei parassiti, è possibile che diventi il bersaglio di parassiti “rosicchiatori” che approfittano delle foglie di cui sono ghiotti non solo per nutrirsi ma per trovare una dimora sicura.

Nel caso in cui le foglie presentino dei buchi, anche piuttosto regolari, ti spiego come fare per individuare il colpevole tra i parassiti più comuni e in che modo intervenire.

Bruco verde

Nel caso in cui cominci a notare sul tuo ciclamino foglie mangiucchiate, con buchi anche regolari, quasi come se fossero fatti apposta, potrebbe trattarsi del bruco verde.

Si tratta di larve di falena o farfalla, piccoli bruchi verdi, di un verde brillante, grassocci di circa 40 mm che attaccano la pianta soprattutto nei mesi caldi. Trovano dimora principalmente nel terriccio di giorno, ma di notte si arrampicano sugli steli, fino alla foglia e cominciano a mangiucchiarle.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Attaccano molto facilmente rose e gerani, ma amano anche le foglie di natura più carnosa come quella del ciclamino.

Anche se quest’ultimo mette su il fogliame abbondante in inverno, dunque nei mesi più freddi, è possibile che si stabilizzi sulle foglie del tuo ciclamino in un periodo con temperatura fuori dalla media stagionale.

Limacce

Le limacce, dette anche lumache rosse, sono delle lumache prive di guscio che apprezzano particolarmente gli ambienti umidi. È possibile trovarle soprattutto in estate, ma l’elevata umidità del periodo autunnale o invernale ne favorisce la nidificazione.

Escono dal terriccio di notte e si nutrono di ogni parte della pianta, partendo dai bordi delle foglie, di cui sono ghiotte. Amano soprattutto le piante da orto ma non disdegnano affatto le piante frondose e basse, come il ciclamino che ha un fogliame prossimo alla superficie del terriccio.

Amano deporre le uova proprio poco sotto la superficie del terriccio, soprattutto se questa è ricoperta da foglie cadute e secche, erbacce o altri depositi che offrono la giusta dimora umida alle limacce.

Come intervenire

Nel caso in cui ci capiti di vedere foglie bucate è fondamentale cominciare un’analisi delle foglie accurata, per intervenire tempestivamente sul problema e salvare il nostro ciclamino.

Ispeziona accuratamente le foglie

Comincia ad osservare attentamente tutte le foglie del tuo ciclamino, non solo quella bucata. Fallo soprattutto nelle ore serali, che sono quelle che preferiscono i parassiti, perché poco luminose e molto più umide.

Anche in seguito a piogge abbondanti potresti facilmente coglierli sul fatto, poiché in quel caso l’ambiente e il terriccio sono particolarmente umidi.

Concentrati particolarmente sul lato inferiore della foglia, ma non solo. Dai un’occhiata anche alla parte superiore e al gambo della foglia fino all’attaccatura al corpo tuberoso del ciclamino. È nelle piccole insenature che i parassiti amano cercare riparo dopo essersi nutriti.

Per il bruco verde

Oltre al fatto che puoi rimuovere i bruchi semplicemente dopo averli individuati, puoi anche intervenire prevenendo e proteggendo il tuo ciclamino nebulizzando prodotti specifici fai da te come macerati quale quello di ortica o quello a base di aglio e pepe.

Metti a macerare in mezzo litro d’acqua un trito di 30 grammi di pepe e 4 spicchi di aglio, per almeno 12 ore. Filtra il tutto e con uno spruzzino nebulizza tutto l’apparato fogliare abbondantemente.

Se si tratta di limacce

Per le limacce, pesticidi a base di fondi di caffè possono essere una vera e propria arma per le infestazioni meno gravi. Gusci d’uovo cosparsi sul terriccio oppure la comune trappola alla birra possono essere un rimedio particolarmente efficace.

Ricorri a pesticidi chimici nei casi più gravi: puoi trovarne di comuni anche da banco, specifici per le lumache rosse.

Cosa faccio con le foglie bucate?

Le foglie anche se danneggiate, possono comunque assolvere al loro compito, cioè assorbire quanta più luce possibile per la fotosintesi. Nel caso del ciclamino, se la foglia non è molto danneggiata, una volta trattata con i pesticidi e ripulita da eventuali parassiti puoi tranquillamente lasciarla.

Nel caso in cui le foglie attaccate siano troppo danneggiate provvedi a rimuoverle e non lasciarle cadere sul terriccio: potrebbero essere un nascondiglio perfetto per i parassiti.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.