Come far nascere una Rosa da una foglia di Aloe

La rosa è una pianta dallo stelo legnoso e come tutte le piante che hanno questa caratteristica non è molto semplice da moltiplicare.

Tuttavia ci sono dei piccoli trucchi per riuscire a fare nascere delle radici dal nostro rametto di rosa.

Uno di questi è quello dell’inserire la talea in un pezzo di patata oppure quello usato dai giardinieri di utilizzare un ormone radicante.

Un altro metodo che può avere successo è quello che ti racconterò in questo articolo, che consiste nell’utilizzo di una foglia di aloe.

Scopriamo insieme come far nascere una rosa da una foglia di aloe!

Come prendere una talea di rosa

Per prima cosa devi procurarti una talea di rosa: ovvero un rametto di circa 10-15 centimetri di lunghezza che abbia almeno 5-6 nodi (i punti da cui nascono foglie e rami).

Puoi utilizzare questa tecnica con altri rametti di piante legnose e non solo con le rose (come le camelie, ad esempio).

Taglia la tua talea di rosa: deve essere una talea apicale, ovvero un rametto preso dalla cima della pianta.

Nella parte inferiore del rametto che hai preso, fai un taglio obliquo così da aumentare lo spazio che avranno a disposizione le radici per crescere.

Elimina le foglie per almeno 3/4 della talea e lascia solo un paio di foglie in cima.

Il ruolo dell’aloe

Per moltiplicare con successo la tua rosa ti servirà una foglia di aloe, in questo caso puoi utilizzare sia una foglia di aloe arborescens che una foglia di aloe vera.

Ma perché si usa proprio la foglia di aloe?

Devi sapere che il gel contenuto nelle foglie è sia un concime naturale che un ottimo radicante, ciò significa che il gel aiuta la crescita delle radici.

Puoi estrarre il gel dalla foglia aiutandoti con un coltello pulito (fai attenzione durante questo passaggio!) e frullare il contenuto con un po’ d’acqua.

Ottenuto il composto, ti basta intingere la parte finale della talea per qualche giorno, per essere sicuro che abbia assorbito bene il gel di aloe, lascia la rosa nella miscela per almeno 4-5 giorni.

Dopodiché puoi piantare la talea in un vaso con del terriccio di qualità.

Ma c’è un secondo metodo ancora più semplice, te lo spiego nel paragrafo successivo!

Pianta una foglia di aloe intera

Il secondo metodo per moltiplicare una rosa è quello di usare la foglia di aloe come contenitore della talea.

Ma partiamo dall’inizio: taglia una foglia di aloe matura lunga almeno 5-6 centimetri. Fai un taglio anche alla punta della foglia di aloe.

Inserisci il ramo di rosa direttamente nella foglia di aloe per qualche centimetro di profondità.

A questo punto, prepara un vaso con del terreno e inserisci la foglia di aloe, con la talea di rosa all’interno, nel terriccio.

Compatta il terreno intorno alla foglia e vaporizza il terreno con dell’acqua. In tutta questa fase di comparsa di nuove radici tieni umido il terreno senza però inzupparlo.

Dopo quanto tempo la talea inizia a crescere?

Osserva nel tempo la talea di rosa per capire se hai avuto successo o meno.

Se la talea inizia a seccarsi, vuol dire che non ha radicato; ma se i germogli crescono, le nuove radici stanno iniziando a crescere nel modo giusto.

Dopo due settimane dovresti già capire se il risultato c’è o meno.

Ricorda che inizialmente ci sono poche radici a sostenere la talea e se ci sono troppe gemme il rischio è che la pianta non riesca ad avere abbastanza energia.

In questo caso puoi scegliere un paio di germogli da lasciare e qualcuno invece da eliminare: elimina i meno sani e lascia quelli più in salute.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.