Segui questo Metodo per piantare nel modo giusto i Semi di Peperoncino

Se ti trovi nel periodo tra fine febbraio-metà aprile è il momento giusto per piantare i semi di peperoncino e ottenere una pianta rigogliosa.

Puoi decidere di avviare i semi in casa se fuori fa ancora molto freddo in modo da trasferirli all’esterno quando le temperature saranno più alte.

Il procedimento è semplice è basta seguire pochi semplici passaggi per avere i primi frutti in estate.

Scopriamo insieme come piantare i semi di peperoncino nel modo giusto!

Scegli la temperatura ideale

La prima cosa che devi assicurare ai semi di peperoncino è piantarli in un ambiente caldo.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Puoi avviarli in casa magari magari tenendoli in un luogo dove la temperatura sia di circa 20 gradi.

Se li pianti a febbraio potrai tenere i semi vicino ai riscaldamenti avendo però cura di innaffiarli più spesso.

Una volta che ogni pericolo di gelo è scongiurato, puoi piantare le tue piante di peperoncino nel tuo giardino o nel punto prescelto.

Considera che la temperatura di crescita ideale per le piante di peperoncino è compresa tra 21° e 32°.

Prepara i semi

Una volta che hai scelto il posto ideale per coltivare i semi di peperoncino non ti resta che preparare i semi.

Il procedimento più semplice è procurarti dei peperoncini freschi che potrai recuperare con facilità in qualsiasi banco ortaggi.

La cosa a cui dovrai fare attenzione è la piccantezza dei semi: usa dei guanti durante questo passaggio per evitare di irritazioni, così lavorerai anche con più libertà.

I semi ricavati da un peperoncino fresco.

Taglia a metà il peperoncino e ricava i semi: più ne pianterai e più probabilità avrai di avere tante piantine che daranno frutti.

Scegli un vaso

Puoi decidere di piantare i semi di peperoncino in piccoli vasi o direttamente in un semenzaio.

Se li pianti direttamente in vaso, spargi un po’ di semini avendo cura che non si sovrappongano.

In un semenzaio non mettere più di 2-3 semini per ogni slot.

Usa un terreno ricco di nutrienti e di buona qualità per offrire il meglio e garantire il successo delle piante.

Se non vuoi piantare i semi direttamente in terreno potrai usare il metodo scottex che consiste nel far germogliare i semi su carta assorbente umida per poi piantare solo quelli correttamente germinati.

Tieni umidi i semi

È importante mantenere il terreno umido ma non innaffiarli eccessivamente.

Per le piante di peperoncino in vasi o semenzai, non lasciare che il terreno si asciughi completamente, soprattutto nella fase di germinazione.

Quando i peperoncini iniziano a crescere, riduci leggermente il programma di irrigazione, ma ancora una volta, non lasciare che il terreno si asciughi.

Quanto tempo passa prima di vedere i frutti?

Il periodo di tempo in cui le piante di peperoncino iniziano a produrre peperoncini varia da peperoncino a peperoncino, anche se la maggior parte matura in 2-3 mesi.

I peperoncini più dolci maturano in genere in 1-2 mesi, mentre i peperoncini più piccanti impiegano più tempo, fino a 4 mesi.

Per avere una ricca produzione di frutti concima appena iniziano a comparire i fiori.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.