Se vuoi rinvasare la Sansevieria per farla crescere segui questa guida per non sbagliare

Le Sansevieria sono piante d’appartamento di facile cura. Anche se crescono molto lentamente, di tanto in tanto il rinvaso è necessario per mantenere la pianta sana e rigogliosa.

Soprattutto se vuoi che la sansevieria cresca di dimensioni devi fare attenzione allo stato delle radici e rinvasare in un vaso via via più grande.

Ma è importante anche fare attenzione al tipo di terriccio utilizzato e al procedimento di rinvaso.

Quindi vediamo insieme come rinvasare la sansevieria per farla crescere in salute!

Quanto spesso dovresti rinvasare la sansevieria?

Le piante di sansevieria non si preoccupano di avere le radici strette nei loro vasi. In realtà sembrano crescere meglio se le radici sono compresse, questo anche perché le radici di questa pianta crescono di pochi centimetri ogni anno.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Capita di vedere delle sansevierie che hanno effettivamente rotto i loro vasi di coltivazione con le radici e hanno comunque un bell’aspetto.

Dunque il rinvaso va fatto solo se necessario e in genere ogni 3-4 anni (ma anche 5 anni) dovresti rinvasare la sansevieria.

Quale terriccio utilizzare?

Le piante di sansevieria non amano avere le radici zuppe d’acqua, quindi la miscela di terreno in cui vengono piantate deve drenare perfettamente.

Troppa umidità porterà al marciume radicale. Ecco perché l’ideale sarebbe usare una miscela per cactus e succulente poiché è molto porosa e ben aerata.

Puoi creare la miscela perfetta anche se non hai a disposizione un terriccio già pronto. Basterà aggiungere a 2 parti di terriccio classico e 1 parte di materiali inerti come pomice, perlite o argilla espansa.

Scegli la dimensione giusta del vaso

Le radici della sansevieria preferiscono crescere leggermente strette nel vaso.

Tuttavia, quando le radici hanno bisogno di spazio extra è ora di rinvasare in un vaso più grande.

Ma come scegliere la dimensione nuova del vaso? Ad esempio, se il vaso attuale è di 12 cm, allora un vaso da 14 cm è l’ideale.

Le sansevierie non hanno bisogno di un vaso profondo, questo perché un vaso troppo profondo ha più terreno sul fondo che potrebbe rimanere umido più a lungo e ciò porta al marciume radicale.

Procedimento di rinvaso

Una volta che ti sei procurato il vaso ideale e la miscela di terreno puoi procedere al rinvaso.

Rimuovi la sansevieria dal suo vecchio vaso allentando la zolla delicatamente mentre tieni la base delle foglie.

Riempi il vaso della miscela per 3/4 e posiziona la sansevieria al centro, aggiungi ulteriore terreno pressando con le mani finché la pianta non risulta stabile nel vaso.

Inumidisci tutta la zolla per stabilizzare la pianta e posizionala nel suo luogo di coltivazione e il gioco è fatto!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.