Come si rinvasa un’orchidea?

Se sei arrivato a chiederti come si rinvasa un’orchidea vuol dire che la tua è cresciuta abbastanza grazie alle tue cure giuste.

In questo caso meriti dei complimenti, sei uno dei pochi che sono riusciti a trovare il giusto equilibrio tra acqua e luce solare che hanno reso felice la tua pianta.

Non solo la tua orchidea vive e fiorisce ma le sue radici sono cresciute così tanto che devi cambiare il vaso con un vaso più grande.

È ora di rinvasare la tua orchidea. Ma non preoccuparti, ti darò alcuni suggerimenti per aiutarti a spostarla con successo nella sua nuova casa senza farle del male.

Scopriamo insieme come si rinvasa un’orchidea, passo dopo passo!

Quando è il momento di rinvasare l’orchidea?

Un segno sicuro che è ora di rinvasare la tua orchidea è quando inizi a vedere le radici bianche che crescono fuori dal vaso.

Ciò significa che la tua orchidea è troppo grande per il suo vaso e ha bisogno di una nuova casa.

Se le radici della tua orchidea iniziano a marcire, questo è un altro segno che è necessario il rinvaso: significa che i pezzi di corteccia in vaso non fanno scorrere più l’acqua correttamente.

Il momento ideale per rinvasare l’orchidea è subito dopo che ha finito di fiorire, quando vedi apparire un nuovo germoglio.

Prepara i materiali

I materiali di cui avrai bisogno sono:

  • Nuovo vaso per la tua orchidea (scegline uno che abbia un diametro da 2 a 3 centimetri più grande del vaso attuale)
  • Miscela per orchidee (in genere pezzi di corteccia o bark)
  • Forbici

Le orchidee sono anche molto suscettibili alle malattie, quindi assicurati di sterilizzare tutto ciò che verrà a contatto con la tua orchidea durante il rinvaso.

Rimuovi l’orchidea dal vaso

Fai attenzione a non rompere nessuna delle radici quando rimuovi l’orchidea dal suo vaso. Rimuovi con cura ogni radice una alla volta, usando uno stecchino di legno, se necessario.

Usa delle forbici pulite per rimuovere le radici morte o in decomposizione.

Dopo che l’orchidea è fuori dal suo vaso, usa le dita e un paio di forbici pulite per pulire le radici. Allenta delicatamente quelle che sono aggrovigliate e taglia le radici morte o marce.

Metti l’orchidea nel nuovo vaso

A questo punto del rinvaso, aggiungi abbastanza corteccia sul fondo del nuovo contenitore.

Metti l’orchidea nel vaso in modo che la base delle foglie sia all’altezza della parte superiore del vaso.

Aggiungi un po’ di corteccia un po’ alla volta, usando le dita o una bacchetta per sistemarla intorno alle radici.

Continua ad aggiungere il terriccio fino a raggiungere la parte superiore del vaso.

Sistema l’orchidea in modo che sia stabile nel vaso e che si regga da sola. Dopo che la tua orchidea si è sistemata nella sua nuova casa, prenditene cura come hai fatto finora.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.