Perché il mio Limone fa frutti poco succosi?

Quando coltiviamo piante di limone non badiamo solo alla bellezza ed al profumo delle zagare in primavera e alla lucentezza della chioma frondosa, di un bel verde acceso.

Quello che ci tiene in tensione è anche la qualità dei frutti che amiamo tenere belli esposti per molti mesi e che possiamo utilizzare in molti modi diversi.

Il problema nasce proprio quando i frutti si presentano poco succosi, con una polpa spesso raggrinzita.

La pianta in questo caso è malata? O ci sono cose che sbaglio nell’averne cura e quindi mi produce frutti poco succosi?

Vediamo insieme quali potrebbero essere le cause di un limone che fa frutti poco succosi e in che modo intervenire.

Le innaffiature non sono sufficienti

Il primo fattore a cui possiamo fare riferimento rispetto alla presenza di limoni con poco succo riguarda problematiche di coltivazione, nello specifico le innaffiature.

In pratica, se la pianta non riceve la quantità d’acqua sufficiente produce frutti secchi. La polpa dei limoni è ricchissima di acqua e la mancanza di irrigazione non può fare altro che dar frutti con una polpa raggrinzita e asciutta.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La maggior parte degli agrumi, limoni compresi, sono di origine asiatica, abituati all’alternanza di un clima secco e uno umido. Le irrigazioni sono fondamentali quando si coltivano i limoni.

In alcuni frutteti in cui si coltivano agrumi gli impianti sono definiti a goccia, cioè vi è un rilascio continuo e costante di umidità per fare in modo che i frutti alla maturazione siano gonfi e succosi.

Lasci i limoni troppo a lungo sulla pianta?

Per ragioni puramente estetiche potresti aver lascito i frutti sulla pianta ma questo potrebbe averne compromesso la qualità.

Erroneamente si crede che maggiore sia il tempo in cui il limone resta attaccato alla pianta e migliore sarà la qualità e la grandezza del frutto. Questo non è esatto.

Se lasciamo i frutti sull’albero per troppi mesi questi cominceranno ad asciugarsi poiché la pianta stessa, per sopravvivere ai mesi caldi o ad un clima secco o allo stress ambientale dovuto al freddo riassorbe i liquidi lì dove può.

Terriccio troppo drenante

Un terriccio composto da una grossa percentuale di materiali drenanti fa in modo che l’acqua asciughi velocemente e la pianta resta velocemente e di frequente con un terriccio secco.

Questo fa in modo che i frutti non abbiano abbastanza acqua per essere succosi.

Se coltivi il tuo limone in vaso faresti meglio a darle un terriccio meno drenante o ad innaffiare più spesso, visto quanto le piante in vaso fanno in fretta ad asciugare il terriccio durante i mesi estivi.

Se la coltivi in piena terra, durante i mesi estivi faresti meglio ad innaffiarla più volte durante la settimana e ricoprire la superficie con uno stato di pacciame che possa trattenere l’umidità nel suolo.

La pianta ha molti anni

Se la pianta ha molti anni, la presenza di frutti poco succosi potrebbe riguardare proprio l’invecchiamento, soprattutto se ti sei accorto che con gli anni la situazione è cambiata rispetto all’inizio e in passato produceva frutti molto succosi rispetto ad ora.

Potresti inoltre non aver mai potato adeguatamente la tua pianta impedendole di produrre vegetazione nuova, nuove fibre vegetali adatte a nutrire i limoni fino a maturazione.

La chioma va svecchiata ed è fondamentale che a seguito della maturazione dei frutti tu li colga e che attui una potatura adeguata.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.