Se scopri macchie bianche sul Ciclamino il Motivo potrebbe essere questo

Provo ad indovinare: hai portato a casa un bellissimo ciclamino ma non ti sei accorto che sui petali sono presenti delle piccole macchioline bianche.

Allora ti assale un dubbio: sono petali a pois o il ciclamino sto soffrendo?

È più probabile che la risposta sia la seconda, perché i ciclamini possono avere petali dai colori sfumati, ma non sono presenti in natura petali con pois bianchi, purtroppo.

Dunque dovrai capire da quale problema è affetta la tua pianta fiorita e sono qui per aiutarti.

Scopriamo insieme a cosa sono dovute le macchie bianche sui petali del ciclamino!

Botrite del ciclamino

Se hai trovato delle macchioline bianche sui petali del tuo bel ciclamino è molto probabile che si tratti di Botrite.

Ma cos’è nello specifico? La Botrite (Botrytis cinerea) è una malattia fungina che attacca non solo il ciclamino ma anche altre piante.

La diffusione del fungo avviene quando l’umidità è troppa per la pianta, ovviamente si parla sia di umidità del terreno sia di umidità dell’ambiente in cui viene coltivato il ciclamino.

Questa malattia viene chiamata comunemente muffa grigia e i fiori del ciclamino sono molto sensibili a questo tipo di fungo.

Segni della malattia

Se l’ambiente in cui viene coltivato il ciclamino è umido e le temperature sono medie, tra i 15 e i 20 gradi centigradi, il fungo cresce e si diffonde perfettamente e le spore vengono diffuse tramite le correnti d’aria.

Sulla pianta di ciclamino questa malattia fungina si sviluppa soprattutto in autunno e in inverno.

La botrite provoca vari danni sulla pianta di ciclamino: puoi accorgerti di marciume e i boccioli seccano prima ancora di schiudersi.

Un altro segno della malattie sono piccole macchioline bianche simili a maculature sui petali del fiore.

Sulle foglie potresti notare macchie grigiastre che talvolta si estendono agli steli.

Come rimediare

Se tutti i segni di sofferenza del tuo ciclamino portano alla botrite allora dovrai agire per evitare di perdere tutta la pianta.

Ovviamente la migliore soluzione a questi problemi è la prevenzione: evitando
l’eccesso di umidità nel terreno e nel centro del ciclamino e tenendoli
costantemente puliti dai fiori
sfioriti e dalle foglie secche che cadono sul terreno.

Evita sbalzi di temperatura che provocherebbero la formazione di condensa sulle foglie che rendono la pianta perfetta per l’attacco dei funghi.

Innaffia sempre di mattina ed evita di bagnare petali dei fiori e foglie, usa un annaffiatoio con collo lungo in modo da raggiungere solo il terreno senza schizzare acqua sulla pianta.

Se la malattia è molto diffusa, usa un fungicida e ripeti il trattamento dopo circa 10 giorni.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.