Ogni quanto innaffiare il geranio per averlo bello e non far seccare fiori e foglie?

Molti amano coltivare i gerani per passione ma anche per beneficiare della bellezza della pianta.

Se stai coltivando i tuoi gerani, è importante tenere a mente come prenderti cura adeguatamente della tua pianta.

In questo articolo, daremo un’occhiata alla frequenza con cui innaffiare i tuoi gerani.

La risposta varierà a seconda di una serie di fattori. Scopriamo insieme ogni quanto innaffiare il geranio per non farlo seccare!

Di quanta acqua hanno bisogno i gerani?

La regola pratica è quella di annaffiare i gerani ogni volta che il terriccio è asciutto al tatto.

I gerani maturi e consolidati possono resistere al terreno asciutto più a lungo di quanto non facciano in un terreno zuppo. Pertanto, è sempre più sicuro lasciare asciugare il terreno tra le innaffiature della pianta di gerani.

Innaffia i gerani finché il terreno non è uniformemente umido ma non inzuppato. Assicurati che ci siano molti fori di drenaggio per far uscire l’acqua in eccesso se innaffi i gerani in vaso.

Quanto spesso dovresti innaffiare i gerani

In generale, puoi innaffiare i tuoi gerani 1-2 volte a settimana. Tuttavia, le esigenze di irrigazione del geranio possono cambiare a seconda del clima, della stagione e di altri fattori importanti.

Un geranio zonale a fine estate avrà bisogno di annaffiature più frequenti rispetto ai gerani in inverno. Il modo più semplice ed economico per capire quando i gerani hanno bisogno di acqua è infilare il dito nel terreno.

Se i primi 5 cm di terreno sono asciutti, è il momento di innaffiare.

Un altro metodo consiste nell’utilizzare un misuratore di umidità del suolo per monitorare i livelli di umidità del terriccio.

Non dovresti innaffiare i gerani ogni giorno a meno che il terreno in cui sono piantati non si asciughi così rapidamente. I gerani crescono meglio quando il loro terreno viene lasciato asciugare tra un’annaffiatura e l’altra.

Mantenere il terreno sempre umido pone il rischio di innaffiare eccessivamente. Può essere difficile sapere quando il terreno è pronto per altra acqua se non lo lasci asciugare.

Con il caldo estremo, il terreno può asciugarsi in un giorno. In questo caso, va bene annaffiare i gerani ogni giorno.

Se hai innaffiato troppo

È molto facile sovraccaricare i gerani d’acqua. Se stai cercando di mantenere il terreno umido, puoi facilmente aggiungere troppa acqua al punto che il terreno si inzuppa.

I gerani reagiscono male al terreno zuppo. In effetti, l’umidità in eccesso può causare problemi di salute alla tua pianta e impedirne la crescita.

L’irrigazione eccessiva è un problema minore nelle estati calde, ma può essere un grosso problema nei mesi freddi e umidi.

Coltiva i tuoi gerani in un terreno di qualità e poroso che abbia un drenaggio adeguato per ridurre al minimo il rischio di annaffiature eccessive.

I gerani hanno bisogno di terreno sciolto per garantire che l’acqua in eccesso defluisca rapidamente per mantenere la loro salute.

Come capire se i gerani stanno seccando?

I gerani che soffrono di mancanza d’acqua inizieranno ad appassire. Quindi, le loro foglie diventeranno gialle.

Se non corretto, ciò può causare fiori morti. Questo è particolarmente deludente poiché le fioriture di geranio sono decorative ed è il motivo principale per cui vengono coltivati sui balconi.

Se le piante avvizzite non vengono salvate con l’innaffiatura, moriranno rapidamente.

Assicurati di reintrodurre rapidamente le condizioni ideali dell’acqua per riportare i tuoi gerani in piena salute.

Assicurati che venga fornita acqua adeguata e monitora quotidianamente l’umidità del suolo. Se mantieni le condizioni di umidità ideali per alcune settimane, i tuoi gerani dovrebbero riprendersi.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.