Maranta: macchie marroni sulle foglie

La Maranta, chiamata anche “pianta della preghiera” ha foglie meravigliose e singolari. Ma sono conosciute come piante molto sensibili che richiedono cure attente.

Per tutte le più famose piante d’appartamento è comune avere delle punte marroni, non succede nulla di grave: ma se è la maranta ad avere foglie marroni, allora devi capire dove stai sbagliando.

In questo articolo parleremo di alcune delle cause più comuni delle foglie marroni della tua maranta, in modo che tu possa aiutare la tua pianta a stare meglio.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei motivi più comuni per cui la tua maranta ha foglie marroni!

Terreno secco

Se la tua pianta della preghiera ha punte o bordi delle foglie marroni e non stai annaffiando molto frequentemente, il problema potrebbe essere un terreno troppo secco.

Alle piante della famiglia delle Marantaceae piace avere un terreno umido, ma non fradicio o impregnato d’acqua. Mentre molte piante d’appartamento crescono meglio se le lasci asciugare un po’, questo non vale per la maranta.

A seconda delle condizioni della tua casa, potresti dover annaffiare anche due volte a settimana e dovresti controllare spesso l’umidità del terreno.

Guarda anche la tua pianta d’appartamento nel suo vaso. Ci sono radici che escono fiori dai buchi sul fondo del vaso?

In questo caso, è ora di rinvasare la tua maranta. Inoltre, considera che queste specie richiedono un terreno ricco per aiutarle a trattenere l’umidità.

Per aiutare il terreno comune a trattenere l’umidità, potresti aggiungere un po’ di fibra di cocco al terreno.

Annaffiature irregolari

Un altro problema che può aver causato le foglie marroni sulla tua maranta sono le annaffiature irregolari.

Se noti macchie marroni su solo una parte del fogliame della pianta, è possibile che il terreno non si bagni in modo uniforme quando innaffi la pianta.

Per rimediare a questo problema, assicurati di innaffiare tutta la superficie del terreno fino a quando l’acqua non fuoriesce dai fori di drenaggio.

Ciò eviterà che i bordi secchi delle foglie si sviluppino su un solo lato della pianta d’appartamento.

Acqua contaminata

Un altro problema legato alla tua routine di annaffiatura potrebbe essere l’acqua contaminata che usi per innaffiare, proveniente dal tuo rubinetto.

Dare alle tue piante di maranta l’acqua del rubinetto che di solito contiene fluoro, cloro e altre sostanze chimiche che possono influire negativamente sulla tua pianta, fa diventare marroni le punte o i bordi delle foglie.

Per mantenere la tua maranta più sana possibile, usa acqua piovana, acqua di rubinetto filtrata o acqua distillata per innaffiare.

Accumulo di sali

Quando concimi la tua maranta, i sali contenuti nei fertilizzanti con il tempo si accumulano nel terreno.

Queste specie sono abbastanza sensibili all’accumulo di sali e minerali. Questo fattore provoca la disidratazione della pianta, che spesso appare a noi sotto forma di foglie marroni.

Per rimediare a questo problema, regola la routine di concimazione, assicurandoti di diluire di più il fertilizzante liquido.

Mancanza di umidità

Poiché sono piante provenienti dai tropici umidi, le specie di Marantaceae amano vivere in un ambiente molto umido.

Queste piante d’appartamento devono essere mantenute con un’umidità medio-alta.

Anche se vivi in ​​una zona in cui le giornate estive sono umide, in inverno la tua casa potrebbe essere molto più secca per via dei termosifoni sempre accesi.

Per mantenere alti i livelli di umidità, potresti spruzzare spesso con acqua le foglie della tua pianta o procurarti un umidificatore per ambienti.

Fai attenzione a spruzzare le tue piante solo al mattino, in modo che l’umidità sulle foglie abbia il tempo di asciugarsi prima che le temperature si raffreddino di notte.

Troppo sole diretto

Un altro fattore che causa le foglie marroni è l’eccessiva esposizione al sole.

Quanto sole diretto riceve la tua pianta della preghiera ogni giorno? Se resta per troppe ore sotto la luce diretta, il sole potrebbe bruciare le sue foglie, facendole diventare marroni.

La tua maranta dovrebbe essere esposta solo ad luce indiretta o di media intensità.

Se la tua pianta della preghiera si trova vicino ad una finestra luminosa esposta a sud o ad ovest, spostala di qualche metro.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.