5 Motivi importanti per cui devi rinvasare le tue piante grasse

Di un verde intenso e perenne, facili da coltivare e bisognose di poche attenzioni: sono le piante succulente, meglio conosciute come piante grasse.

Le specie e le varietà sono tantissime, ciascuna con specifiche esigenze. In generale, però, le piante grasse sono abbastanza resistenti e vanno innaffiate poco frequentemente: le loro foglie, infatti, riescono a immagazzinare alti quantitativi d’acqua che funge da riserva.

Alcune, poi, preferiscono stare all’aperto sia col caldo che col freddo, altre preferiscono stare in casa: in generale, però, hanno una certa preferenza per le temperature alte.

Nonostante le differenze, le piante grasse hanno in comune il fatto che vanno periodicamente rinvasate. Vediamone i motivi.

Per metterle in un terreno adatto

Generalmente, quando acquistate, le piante succulente sono vendute in vasi con un terreno già adatto.

Tuttavia, può capitare che il vaso in cui sono collocate sia troppo piccolo o il terreno abbia ormai esaurito la sua riserva di sostanze nutritive.

Quindi è opportuno rinvasare, quando portate le nuove piante grasse a casa, scegliendo un vaso delle dimensioni giuste e un terreno adatto alla tipologia di pianta. Potete anche metterla, insieme ad altre piante, in un terrario.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Di norma, esistono terreni adatti per piante grasse, ma controllate sempre che la vostra specie non abbia esigenze specifiche.

Per farle crescere

Se la pianta grassa e le sue radici trovano un “ostacolo” arresteranno la loro crescita. Col tempo, oltre a non aumentare di dimensioni, possono ingiallire e seccare.

Se, invece, le rinvasate periodicamente (normalmente una volta l’anno), ne favorirete la crescita.

Scegliete sempre un vaso dal diametro leggermente più grande rispetto al precedente: noterete che le vostre piante succulente diventeranno, anno dopo anno, più grandi e rigogliose.

Per proteggere le radici

Quando la pianta cresce, anche le radici diventano più grandi.

Se il vaso non è sufficientemente grande, possono restare “schiacciate” e soffrirne: non a caso, a volte le radici escono dai fori di scolo sul fondo del vaso proprio perché alla ricerca di nuovo spazio.

Quando le radici stanno strette, la pianta entra in uno stato di sofferenza: le sue foglie ingialliscono e possono seccare prematuramente.

Ecco perché è necessario dare spazio alle radici per tenerle sempre sane e in forma.

Per stimolarne il benessere

Rinvasare con regolarità la pianta, cambiandone il terreno, vi permetterà di tenere la vostra pianta grassa in un terriccio sempre pieno di sostanze nutritive.

In questo modo, la pianta riuscirà a trarre maggiore linfa vitale dal terreno.

Anche la qualità dello stesso sarà migliore. Se, infatti, il terriccio non viene cambiato, col tempo tende a diventare sempre più arido e secco, a trattenere di più l’acqua e a soffocare le radici.

Un nuovo terriccio, invece, è morbido e ha maggiori capacità drenanti: il risultato sarà quello di una pianta più sana e rigogliosa.

N.B: se, nonostante il rinvaso, la pianta continua ad apparire sofferente, il problema potrebbe essere un altro. Assicuratevi di tenerle nel luogo adatto e provate a chiedere consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Per ispezionare la pianta

Quando rinvasate la pianta grassa, per prima cosa la estraete dal suo vecchio vaso.

Nel farlo, avete la possibilità di esaminare meglio la vostra pianta, sia le sue foglie sia le sue radici.

Questa operazione può agevolarvi nell’accorgervi di eventuali malattie, ma soprattutto dello stato di salute delle radici.

Quando queste, infatti, appaiono troppo scure e molli, significa che stanno marcendo, probabilmente a causa di eccessive innaffiature: in tal caso, dovete sospendere immediatamente le somministrazioni d’acqua e aspettare che le radici “si asciughino“.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".