5 Piante d’appartamento che non temono i primi freddi

La stagione invernale è qui e ancora una volta alcune case diventano troppo fredde per la maggior parte delle piante d’appartamento.

La buona notizia è che ci sono tante piante d’appartamento che potrebbero prosperare in ambienti di crescita bui e freddi.

Prendersi cura di queste piante d’appartamento è così facile che anche i principianti non avranno difficoltà a curare le proprie piante da interno nel bel mezzo della stagione invernale.

Diamo un’occhiata ad alcune piante d’appartamento resistenti che potrebbero sopravvivere ai primi freddi!

Zamioculcas

La pianta di Zamioculcas è una popolare pianta d’appartamento nota per il suo fogliame verde intenso e lucente.

La Zamioculcas zamifolia è incredibilmente bella e decorativa ed è altrettanto facile da curare.

Per prima cosa, questa pianta potrebbe sopravvivere in condizioni di scarsa illuminazione.

Puoi posizionare questa pianta d’appartamento in qualsiasi angolo della casa perché può tollerare anche ambienti freddi e umidi.

Ciò che rende unica la pianta di zamioculcas è che può sopravvivere anche al buio, il che rende la pianta d’appartamento adatta ai mesi invernali.

Tuttavia, con queste condizioni sarà naturalmente a crescita lenta, quindi se vuoi che cresca più velocemente devi posizionarla in luoghi che ricevono luce naturale.

Aglaonema

Aggiungi eleganza ad ogni angolo della tua casa con una pianta di Aglaonema.

Questa pianta d’appartamento bella ma resistente è nota per le sue foglie a motivi geometrici.

L’aglaonema prospera meglio nei climi tropicali, anche se andrà bene in tutte le condizioni di crescita interne. Infatti, questa pianta d’appartamento a crescita lenta, può tollerare condizioni di scarsa illuminazione, ambienti freddi o secchi.

L’aglaonema è una di quelle piante d’appartamento uniche che non perdono la variegatura delle foglie nemmeno se coltivate in una stanza buia.

Detto questo, questa pianta d’appartamento non sopporta l’eccessiva irrigazione, quindi usa un terreno drenante e uniformemente umido.

Albero di giada

La pianta di giada presenta foglie carnose e fusti legnosi. Questa pianta invecchia magnificamente, assume la forma di un mini albero man mano che cresce.

La pianta di giada è una delle piante d’appartamento più resistenti perché può tollerare sia un ambiente caldo che un ambiente freddo.

Inoltre, le foglie carnose potrebbero immagazzinare acqua durante i mesi più secchi.

Idealmente, le piante di giada dovrebbero essere coltivate in un luogo che riceve il pieno sole, sebbene possano anche tollerare ambienti con scarsa illuminazione.

Questa pianta d’appartamento ama i terreni drenanti e granulosi e richiede annaffiature poco frequenti.

Ficus lyrata

Con le sue foglie lucide e coriacee, il Ficus lyrata viene coltivato in molte case ed è adatto anche in stanze più fredde!

Questa resistente pianta d’appartamento non è solo bella da vedere, ma può anche purificare l’aria interna assorbendo gli odori nocivi.

Le esigenze del ficus lyrata cambiano a seconda di quanto è matura la pianta. Idealmente, questa pianta dovrebbe essere annaffiata ogni due settimane durante la stagione di crescita.

Durante i mesi invernali, il ficus lyrata deve essere annaffiato solo una volta al mese.

Sebbene sia resistente, presta molta attenzione alla secchezza della stanza poiché ciò potrebbe causare l’evaporazione dell’acqua dal terreno.

Sansevieria

La sansevieria o pianta serpente è nota per le sue foglie spesse e carnose simili a serpenti che crescono in posizione verticale.

Questa pianta d’appartamento per antonomasia prospera anche se te ne dimentichi completamente!

Può tollerare ambienti caldi o freddi, è incredibilmente resistente alla siccità e non richiede affatto il pieno sole.

Questa pianta d’appartamento è più felice se posizionata in un luogo parzialmente ombreggiato.

Le piante di sansevieria odiano l’acqua stagnante, quindi innaffia solo quando il terreno è asciutto al tatto. Inoltre, usa un terreno sabbioso e ben drenante per un drenaggio ottimale dell’acqua.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.