Un Pothos dalle Foglie Molli e Mosce non ha di certo un bell’aspetto e ti spiego quali sono le Cause

Ti sembra bello un pothos che mostra la sua chioma moscia e molle? Non è di certo un bello spettacolo.

È un aspetto preoccupante ed è chiaro che i tessuti non sono idratati. Probabilmente il pothos in questione non riesce a reintegrare l’acqua che disperde attraverso la traspirazione.

Le foglie diventano mosce perché la pressione all’interno del sistema linfatico si abbassa.

Cosa compromette l’assorbimento della giusta quantità di acqua al nostro pothos? Vediamolo insieme.

La pianta è assetata

Rivedi la frequenza delle innaffiature con cui soddisfi la sete del tuo pothos e la sua necessità di acqua, da pianta tropicale quale è.

Abbiamo aspettato troppo tra un’innaffiatura e l’altra, questa è una delle cause più comuni.

Il pothos perde molti liquidi, o meglio ne spende molti per il suo fabbisogno, per non parlare del fatto che il terriccio potrebbe asciugarsi più velocemente, anche se tenuto in casa.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Immergendo il vaso in acqua per almeno 15 minuti le foglie riacquisteranno vigore e tono in poche ore.

Da quanto non cambi il terriccio?

Se quando innaffi l’acqua scorre solo lungo il bordo del vaso ma non impregna il terriccio e quindi il corpo centrale, vuol dire che il terriccio è esaurito.

La torba, ad esempio, presente in grandi quantità nelle piante in commercio, una volta vecchia diventa idrorepellente.

Se il terriccio è ormai esaurito va cambiato con del nuovo terriccio che possa trattenere la giusta umidità per le radici.

Potrebbe trattarsi di marciume radicale

Anche se il pothos è una pianta tropicale, è pur vero che se le radici riversano in un terriccio zuppo per giorni e giorni marciscono e non assorbono proprio nulla.

La pianta non riceve i nutrienti che le servono per poter sostenere le belle foglie variegate che invece perdono di vigore.

Tira fuori dal vaso l’apparato radicale e pota via le radici marce. Saranno annerite e maleodoranti; lascia asciugare per almeno 24 ore l’apparato radicale e poi rinvasa il tutto con un terriccio nuovo.

Hai mai cambiato il vaso del tuo pothos?

Un vaso troppo piccolo è stretto. Ma cosa c’entra col fatto che le foglie sono molli o abbassate?

Il terriccio è poco e le radici ormai sono troppe e anche se continuamente innaffiata, la pianta non riesce a godere di questa umidità di fatto, visto quanta poca terra è rimasta ormai.

Scegli un vaso più grande rispetto al diametro dell’apparato radicale di soli 7 cm.

Un vaso troppo grande indurrebbe le radici a marciume perché contiene una quantità eccessiva di terriccio che resta umido.

L’aria è secca e il pothos non respira

Il pothos gode particolarmente di un aspetto vigoroso se riversa in un ambiente umido visto che è una pianta tropicale.

Un ambiente secco ostacola la dilatazione degli stomi sulla superficie delle foglie e ne impedisce la corretta respirazione e le foglie stesse si afflosciano, come se stessero asfissiando.

Puoi concedere al tuo pothos l’umidità che gli occorre in molti modi semplici, innanzitutto tenendolo lontano dalle fonti di calore come termosifoni o aria condizionata e scegliendo ad esempio le stanze più umide della casa.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.