Come fornire al tuo Pothos tutta l’umidità di cui ha bisogno? Puoi farlo in molti modi semplici

Il Pothos, o edera del diavolo, è una pianta che in natura prospera in ambienti tropicali. Come tale, queste piante preferiscono climi umidi, con un tasso di umidità veramente alto.

L’umidità, oltre ai nutrienti essenziali, è proprio il fattore chiave per avere dei Pothos sempre rigogliosi e con fogliame lucido e abbondante.

Sai riconoscere se il tuo Pothos ha bisogno di maggiore umidità? Nulla di più semplice. Vediamo insieme come capirlo e in che modo gestire l’umidità di cui necessita.

Perché il Pothos ha bisogno di umidità?

L’edera del diavolo cresce naturalmente nelle foreste che si trovano in climi tropicali e subtropicali. Ma cosa c’è nel livello di umidità che aiuta il Pothos a prosperare?

Ha a che fare con la respirazione della pianta. Con le loro radici, le piante di Pothos attingono ai nutrienti e all’acqua dal terreno.

Ma è dalle foglie, ricoperte da piccole cellule chiamati stomi, che le piante assorbono ossigeno o anidride carbonica. E cosa c’entra l’umidità?

Il fattore umidità consente agli stomi di dilatarsi completamente, così che la pianta possa respirare “a pieni polmoni”, se così si può dire.

Se il Pothos è posto in un ambiente molto secco gli stomi si restringono ed è come se la pianta stesse letteralmente trattenendo il respiro.

Da cosa capisco che ha bisogno di maggiore umidità?

Quando l’aria è troppo secca il Pothos sviluppa determinati segni, soprattutto sul fogliame:

Anche se questi indicatori sono comuni ad altre problematiche, comincia sempre col chiederti se il tuo Pothos ha a disposizione tutta l’umidità di cui ha bisogno.

Come gestire l’umidità

Ci sono vari fattori che aumentano o abbassano il livello di umidità. Devi sapere come gestirli ed usarli a tuo piacimento per regolare l’umidità per il tuo Pothos.

Mantieni il terriccio umido

L’irrigazione abbondante consente di tenere il terriccio sempre umido. L’acqua che si trova nel terriccio sottostante il fogliame, col passare dei giorni, tende ad evaporare.

In questo modo il tasso di umidità che circonda la chioma del tuo Pothos, ammesso che tu lo stia facendo crescere verso l’alto, aumenta.

Attento a non esagerare con le irrigazioni. Attieniti sempre al bisogno del terriccio per sapere quando innaffiarlo.

Utilizza le giuste componenti per il terriccio

Ci sono alcune miscele di terriccio che trattengono più umidità di altre. Anche se ricco di perlite o altre componenti drenanti, cruciali per evitare ristagni, ti servirà sapere che ci sono specifiche componenti che aiutano a trattenere l’umidità.

La fibra di cocco, la torba, e uno strato di muschio sulla superfice del terriccio aiutano a trattenere umidità.

Se effettui una buona pacciamatura potrai inoltre garantire al tuo Pothos un terriccio in grado di trattenere l’umidità che serve, replicando le condizioni del suo habitat naturale.

Scegli il posto giusto

Specifici ambienti in casa sono i posti ideali affiché il tuo Pothos prosperi con i livelli di umidità di cui ha bisogno. In questo caso potrai gestire l’umidità semplicemente spostando la tua pianta e collocandola nel posto giusto.

Il bagno, ad esempio, è la stanza ideale: i vapori che si sviluppano durante la doccia rendono questa stanza la più umida della casa.

La cucina è un ulteriore stanza in cui il Pothos può stare egregiamente: è sempre piena di vapori caldi domestici.

Assicurati di tenere lontana la tua pianta da fonti di calore come termosifoni o condizionatori: questi seccano l’aria drasticamente.

Armati di un sottovaso e di ciottoli

Un contenitore con ciottoli e acqua può essere un semplice ma astuto trucco da utilizzare per aumentare il tasso di umidità.

Riempi un sottovaso con un unico strato di ciottoli o pietre e aggiungi acqua in modo che metà delle pietre sia immersa.

Appoggia il vaso del tuo Pothos sopra le pietre. Aggiungi acqua man mano che il livello scende e avrai una fonte di umidità semplice ma tanto utile al tuo Pothos.

Nebulizza il fogliame

Un ulteriore trucco per aumentare il tasso di umidità lungo tutta la chioma del tuo Pothos, soprattutto se pendente, è quello di nebulizzare il fogliame con uno spruzzino.

Spruzza acqua su tutto il fogliame almeno una volta al giorno: le goccioline tenderanno ad asciugarsi ed evaporare gradualmente innalzando il livello di umidità nello spazio immediatamente circostante alla tua pianta.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.