3 modi per proteggere l’Orchidea da malattie e parassiti

Malattie e parassiti sono sempre dietro l’angolo quando curi la tua orchidea phalaenopsis.

Anche se la chiave di tutto è sempre offrire le cure adeguate alla tua pianta, non sempre essere un accorto coltivatore ti rende esente dalle malattie più comuni.

I tre problemi più frequenti sono: la comparsa di parassiti sulle foglie, la comparsa di marciume radicale o di marciume del colletto.

Vediamo allora come prevenire questi problemi e proteggere l’orchidea in questi 3 casi più comuni!

Proteggi l’orchidea dai parassiti

Non sempre l’orchidea diventa bersaglio dei parassiti ma è sempre meglio sapere cosa fare nel caso in cui dovessi notare qualche anomalia.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In genere è sempre meglio prevenire determinati problemi che poi dover curare danni gravi.

I parassiti attaccano quasi sempre una pianta già compromessa e indebolita, dunque la chiave di tutto è quasi sempre garantire delle cure adeguate.

Nel caso in cui ti trovassi a combattere con parassiti ci sono alcune soluzioni che puoi adottare:

  • Alcool: tutto ciò che serve è alcool e acqua. Mescola una soluzione 50/50 acqua e alcol. Puoi applicarlo con un batuffolo di cotone o con uno spruzzino per eliminare le infestazioni, ma dovrai ripetere il procedimento ogni 1 o 2 settimane. La chiave per il controllo è la persistenza.
  • Sapone: è un’alternativa sicura ed efficace agli insetticidi convenzionali. Puoi usare un detersivo per piatti o del sapone molle. Basta mescolare 1 cucchiaino e mezzo di sapone con 1 litro d’acqua.
  • Miscela all’olio di neem: mescola 2 cucchiaini di olio di neem in 1 litro d’acqua. Puoi anche aggiungere qualche goccia d’alcol. Agitare bene prima e durante l’applicazione. Spruzzare ogni cinque o sette giorni secondo necessità, coprendo entrambi i lati del fogliame. Lavare le foglie singolarmente con la miscela di olio e sapone e risciacquare bene.

Proteggi l’orchidea dal marciume radicale

Una delle malattie più comuni dell’orchidea è il marciume delle radici.

Proprio perché le radici sono grosse e carnose, possono assorbire e impregnarsi di molta acqua e di conseguenza marcire più velocemente di altre piante.

Per proteggere l’orchidea dal marciume radicale un comportamento di grandissimo aiuto è quello di innaffiare solo quando le radici diventano grigiastre.

Se le radici sono ancora verde brillante non è ancora il momento di innaffiare. Anche l’uso di un substrato giusto fatto di corteccia può aiutare ad evitare le malattie fungine.

Proteggi l’orchidea dal marciume del colletto

Il marciume del colletto è secondo solo al marciume delle radici per quanto riguarda le malattie dell’orchidea phalaenopsis.

Quando si verifica questo problema, le foglie cadono improvvisamente e il colletto dell’orchidea assume un colore giallognolo.

Per proteggerla da questo problema e prevenirlo in modo efficace dovresti innaffiare sempre dal basso e per immersione la tua orchidea.

Prepara una bacinella con 3-4 dita d’acqua e immergi per metà il vaso forato dell’orchidea.

Lascia in immersione finché le radici non ritornano di nuovo del loro colore verde brillante. In questo modo non rischierai di far accumulare acqua alla base delle foglie e nel colletto innaffiando dall’alto.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.