Quali fiori scegliere dal fioraio per creare una composizione romantica per San Valentino

Non sono un grande amante dei fiori: ai fiori recisi, che trovo un po’ tristi, preferisco sempre ricevere in dono una pianta.

Il fascino di una bella composizione è, tuttavia, innegabile e regalarne o riceverne una in dono non lascia certo indifferenti soprattutto in occasione del giorno di San Valentino.

Se mi chiedi quali siano i fiori più adatti per creare una composizione romantica, posso suggerirti alcuni fiori che, forse un po’ particolari, andranno a formare una composizione davvero unica e non banale.

Certo, sarà il fioraio a guidarti, ma puoi comunque dare qualche indicazione sui fiori principali da scegliere o su quelli da utilizzare come cornice rispetto ai fiori centrali.

Rose gialle

A lungo trascurate a favore di colori più passionali, le rose gialle sono spesso lasciate nel dimenticatoio, nonostante la loro innegabile bellezza.

Nonostante siano tradizionalmente associate all’amicizia, negli ultimi anni questo colore è stato sempre di più associato a un amore che non conosce limiti.

A volte, il fioraio vede rose che in realtà sono tinte e che appaiono un po’ piatte nel colore. Nulla a che vedere con le vere rose gialle, ossia quelle appartenenti alla specie xanthia.

Scelte in una composizione floreale, queste rose appaiono vistose eppure un po’ timide, come se raccontassero una storia di cui solo tu e la tua dolce metà conoscete il vero finale.

Insomma, una scelta da non sottovalutare.

Gerbere

In alternativa alle rose gialle, oppure al centro di una composizione di rose di altro colore, puoi scegliere una gerbera.

Fiore dell’allegria per antonomasia, la gerbera ha spesso colori sgargianti e che mettono subito di buon umore.

Il mio consiglio, in questo caso, è di sceglierla in base al tradizionale significato dei colori: gialla, se la tua dolce metà è stata difficile da conquistare, arancione se alla radice del vostro amore c’è la forte simpatia di uno dei due.

Tulipani

Sincerità e felicità condivisa sono, invece, i significati che si nascondono dietro ai tulipani che, con la loro forma sinuosa, danno uno slancio diverso rispetto alle gerbere e alle rose che sono più tondeggianti e piatte.

In base al tipo di composizione, i tulipani possono essere messi al centro o lateralmente. Se la composizione floreale è in un cesto, possono avvolgere il manico dello stesso così da sembrare quasi delle rampicanti.

Circa il colore, molto dipende dagli altri fiori scelti. Magari, essendo spesso fiori di contorno, non scegliere colori troppo accesi.

Lavanda

Forse ti sembrerà strano, ma fidati che sempre più spesso alcuni fasci di lavanda vengono utilizzati nelle composizioni floreali da regalare a chi si ama.

Il profumo dolce e inconfondibile di questa pianta aromatica suggerisce, infatti, l’idea di familiarità, dolcezza e casa. L’ideale se tu e la tua dolce metà siete in procinto di andare a vivere insieme.

Di solito, i fasci sono collocati lateralmente rispetto ai fiori principali centrali che possono essere rose (gialle, come abbiamo visto, o bianche ma non rosse) oppure gerbere. Importante è anche creare una certa armonia e delicatezza di colori, ma in questo il fioraio ti darà sicuramente una mano.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".