Pianta adesso i Fiori secchi del Basilico per averlo pieno di foglie

Se la stagione precedente ti è capitato di coltivare nel modo giusto una pianta di basilico fino a farla fiorire, c’è una cosa che devi sapere.

Una volta che la pianta ha completato il ciclo di fioritura, il basilico inizia a seccarsi e morire ed è lì che quello che farai sarà importante per ottenere una nuova pianta.

Ottenere i semi dai fiori è semplicissimo e piantarli lo è ancora di più se segui alcuni passaggi fondamentali.

Scopriamo insieme come piantare i semi di basilico dai fiori secchi in modo semplice!

Fine del ciclo di fioritura

Quando acquisti il basilico, ciò che ti consigliano di fare (o che fai indirettamente usando le foglie in cucina) è di staccare man mano le foglioline per tardare la comparsa dei fiori e dunque la fine della pianta.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Questo è un modo per avere il basilico più a lungo e per continuare ad utilizzarlo in cucina. Ma arrivati alla fine della bella stagione, fai spuntare completamente i fiori senza rimuoverli.

I fiori contengono i semi che, una volta secchi, potrai utilizzare per ottenere una nuova pianta.

Fai seccare i fiori

Una volta che i fiori si sono seccati è il momento di rimuoverli dalla pianta che è giunta al termine della sua vita.

Per ricavare i semi dai fiori di basilico un trucco è strofinarli delicatamente tra le mani dopo aver posizionato un contenitore o uno strappo di carta assorbente al di sotto.

I semini cadranno sulla carta o nel contenitore, ma fai attenzione a questo passaggio perché sono semi molto piccoli e molto facilmente possono perdersi.

Scegli un vaso

Ottenuti i semi potrai direttamente piantarli, il momento giusto è sempre l’inizio della primavera quando le temperature sono miti e le giornate regalano più ore di luce solare.

Scegli dei piccoli vasetti o addirittura un semenzaio in cui potrai posizionare i semi. Puoi piantare anche una decina di semi in un unico vaso: non tutti avranno la fortuna di spuntare quindi non preoccuparti, non saranno troppi.

Se li pianti in un semenzaio, noterai che gli slot sono più piccoli e dunque in questo caso dovrai mettere non più di 3-4 semini per scomparto.

Copri con un leggero strato di terreno e passa allo step successivo.

Mantieni l’umidità

A questo punto innaffia il basilico inumidendo il terreno cercando di non far scappare via i semi.

Il terreno dovrà essere costantemente umido perché i semi hanno bisogno di umidità per germogliare correttamente.

Posiziona il semenzaio o il vaso in una posizione luminosa ma che non riceva i raggi diretti del sole per troppe ore.

Ci vorranno 1-2 settimane e già inizierai a vedere le prime due foglioline (cotiledoni) spuntare.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.