Basilico: come e quando innaffiare?

Non c’è niente come il profumo e il sapore del basilico fresco.

Prendersi cura di una pianta di basilico non è difficile, ma ha esigenze di annaffiatura specifiche che cambiano dal momento in cui è un piccolo germoglio nato dal seme a quando matura in un grande cespuglio.

La pianta ha bisogno di un terreno ben drenato con almeno 6-7 ore di luce solare intensa al giorno.

Sapere come annaffiare le piante di basilico contribuirà a garantire la crescita di tante foglie rigogliose e profumate per tutta la stagione.

Scopriamo insieme come e quando innaffiare la tua pianta di basilico!

Di quanta acqua ha bisogno

Il basilico viene consumato in cucina, per questo deve essere sempre rigoglioso e devi coltivarlo nel modo giusto, così da avere un raccolto il più sano possibile.

E per mantenere le piante sane, un fattore importante è l’annaffiatura giusta.

Le piante mature di basilico richiedono un’umidità costante del terreno ma non possono essere lasciate inzuppate d’acqua, altrimenti marciranno.

È un equilibrio di annaffiatura che non può essere oltrepassato perché l’irrigazione eccessiva causerà la muffa e il marciume degli steli della pianta.

Innaffiare il basilico in fase di semina

Le piante di basilico avviate dai semi all’interno degli appartamenti dovrebbero essere nebulizzate a giorni alterni.

Guarda attentamente il terreno per i segni di muffa o funghi, poiché la terra umida e calda può portare a queste condizioni potenzialmente dannose, che causeranno problemi alla pianta.

L’annaffiatura per le nuove piantine di basilico richiede un terreno costantemente umido.

Nella fase di semina non possono sopportare annaffiature abbondanti come le piante adulte possono fare, sia in terreno che in vaso.

Nel caso di nuove piantine ancora deboli usa uno spruzzino per inumidire lo strato superiore del terreno mentre la pianta germina e quando vedi i germogli.

Non lasciare che il terreno si asciughi, ma non lasciare neanche che il terreno diventi zuppo d’acqua.

Innaffiare piante di basilico mature

Il consiglio migliore per annaffiare il basilico è semplicemente inserire un dito nel terreno.

Questo funziona particolarmente bene per una pianta coltivata in vaso.

Tasta la parte superiore del terreno e controlla il terreno alla base del vaso dove si trovano i fori di drenaggio.

La parte superiore dovrebbe essere fresca e asciutta, mentre la parte inferiore dovrebbe essere fresca e moderatamente umida.

Se hai il basilico piantato in giardino, la pianta ha bisogno di annaffiature profonde almeno una volta alla settimana in situazioni di pieno sole in cui il terreno drena bene.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.