Come far crescere lo zenzero in vaso

Lo zenzero è un ingrediente popolare in cucina, nelle cucine asiatiche e per molti rimedi medicinali fatti in casa.

Se ti piace usare questa radice, forse saprai che potresti anche far nascere una piantina semplicemente piantando la radice.

Coltivare lo zenzero in casa ti assicurerà anche il tuo zenzero non sia stato trattato con sostanze chimiche e ti permetterà di averne sempre un po’ a portata di mano per cucinare.

Se coltivi piante in casa, non sarà difficile per te coltivare la radice di zenzero. Vediamo allora insieme come devi procedere per far crescere lo zenzero in vaso.

Come scegliere lo zenzero

Coltivare lo zenzero non è diverso dal coltivare altri tipi di piante. Fai attenzione però a procurarti la migliore radice possibile.

Cerca una radice di zenzero carnosa e dalla buccia liscia, poiché ciò indicherà che è sana.

Non usarne una che sembra raggrinzita: ciò indica che la radice è stata conservata troppo a lungo ed è diventata vecchia.

Inizia immergendo l’intera radice di zenzero in acqua durante la notte. Dopo l’ammollo, usa un vaso con dei fori di drenaggio e riempilo di terriccio.

Appoggia la radice di zenzero (in orizzontale, mi raccomando!) sul terriccio e spingi fino ad una profondità di 5-8 centimetri e ricopri con il terreno.

Innaffia bene fino a bagnare tutta la zolla di terreno e il gioco è fatto!

Germinazione

La germinazione della radice di zenzero consiste nel far spuntare le nuove piantine.

Per fare ciò, serve molta umidità che puoi ottenere nebulizzando regolarmente con uno spruzzino d’acqua.

Assicurati che la radice di zenzero non si secchi mai, poiché se si secca la crescita potrebbe bloccarsi. Il terreno dovrebbe rimanere umido ma mai inzuppato. Ricorda però di far scorrere via l’acqua di troppo per evitare che lo zenzero marcisca.

Un trucco per mantenere l’umidità più alta e garantire un corretto drenaggio è posizionare il vaso su un sottovaso di piccoli ciottoli di argilla espansa, su cui verserai un dito d’acqua.

Inoltre, l’argilla espansa mantiene anche il vaso sollevato sulle pietre e impedisce allo zenzero di marcire.

Oltre all’umidità, allo zenzero piace un ambiente caldo. Mantieni la temperatura interna di almeno 20-25 gradi centigradi.

Metti il vaso con la radice in un luogo luminoso e aspetta.

Raccolta e consumo dello zenzero

Una volta che la tua radice di zenzero ha continuato a crescere con successo, puoi raccogliere ciò che desideri utilizzare.

Scava un rizoma e tagliane un pezzo. Con quello che resta puoi ripetere il procedimento che ti ho spiegato per ripiantare nuovamente la radice che crescerà di nuovo: così avrai sempre il tuo zenzero a disposizione.

Lo zenzero che serve in cucina non è una pianta dalle foglie molto elegante, ma altre varietà di zenzero producono fiori sbalorditivi che hanno un buon profumo e hanno foglie variegate.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.